Calcio giovanile, arbitro 19enne aggredito: Virtus Palese esclusa dal campionato. Dieci indagati

13.03.2019 20:48 di Francesco Ippolito Twitter:   articolo letto 480 volte
Calcio giovanile, arbitro 19enne aggredito: Virtus Palese esclusa dal campionato. Dieci indagati

Pugno durissimo da parte della giustizia sportiva, che esclude per un anno la Virtus Palese dal campionato provinciale allievi under-17. La motivazione, ormai nota, è l'aggressione all'arbitro 19enne Tiziano Albore, al termine della partita con la Levante 2008, giocata sul campo dell'ex Montagnola a Bari, nel quartiere Japigia. Pesantissime anche le squalifiche: un anno ad un calciatore e cinque anni ad altri due (tutti e tre sono minorenni). Comminata anche un'inibizione fino al 31 dicembre 2024 per un dirigente accompagnatore della Virtus Palese, con proposta di radiazione a seguito delle frasi pronunciate contro il direttore di gara e riportate nel referto: "Mi devo prendere dieci anni di squalifica ma questo lo spezzo".

Intanto si attendono anche i verdetti della giustizia ordinaria: per il momento, oltre ai tre giovani calciatori e al dirigente, sono anche indagati sei genitori. 

"Provo rabbia e ribrezzo": queste le uniche parole del giovane direttore di gara. L'aggressione agli arbitri pare ormai un'emergenza irrisolvibile, pochi mesi fa i vertici del calcio e del governo (tra cui il ministro dell'Interno Matteo Salvini) si riunirono al Viminale per discutere di questo problema.