Multiproprietà, tutto rimandato: "Per ora nessuna modifica"

05.11.2019 17:00 di Domenico Brandonisio   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Multiproprietà, tutto rimandato: "Per ora nessuna modifica"

Nulla di nuovo, per ora, sul capitolo multipriorietà nelle competizioni calcistiche italiane. Queste le parole di Gabriele Gravina sull'ultima riunione del Consiglio Federale: “Abbiamo affrontato diversi temi - riporta salernogranata - i più rilevanti hanno riguardato una comunicazione arrivata dal Ministro Spadafora. C’è sempre stata l’esigenza di riunirci attorno a un tavolo e lavorare per completare la procedura. Diamo la massima disponibilità a partecipare a questo tavolo. Abbiamo indetto con Marcello Nicchi e Nicola Rizzoli un incontro qui a Roma il 19 chiarificatore, d’informazione e di formazione. È importante confrontarsi e conoscere meglio le regole arbitrale, riguardanti la VAR. Abbiamo inoltrato all’IFAM il risultato sorprendente delle cinque sostituzioni attuato in Lega Pro. All’inizio non è stato accolto con grande entusiasmo, c’è stata una crescita da questo punto di vista. Proporremo anche per le categorie superiori. Abbiamo riportato la prima rimodulazione del budget, un’interessante novità. La nostra Federazione che cresce in termini di credibilità, sfondando il muro di scetticismo prevenuto e strumentalizzato. Abbiamo presentato una prima rimodulazione, tenendo conto dell’incremento e del progresso. Avremo dei riscontri positivi a partire dalla prossima stagione, stiamo sviluppando maggiori risorse. Ci sono state le nomine per quanto riguarda la COVISOC. Abbiamo modificato il regolamento relativo alle acquisizioni di partecipazioni societarie, non ci sono modifiche per quanto riguarda la multiproprietà che resta un argomento centrale. Abbiamo voluto ribadire in maniera chiara che nel nostro mondo entrano persone affidabili”.