Bari, Kutuzov: "Alle spalle una società solida. E che ricordi in biancorosso!"

22.10.2019 12:45 di Davide Abrescia   Vedi letture
© foto di Filippo Gabutti
Bari, Kutuzov: "Alle spalle una società solida. E che ricordi in biancorosso!"

La promozione centrata con Antonio Conte in panchina e la strepitosa annata in Serie A con Ventura: Vitaly Kutuzov è stato uno degli indiscussi protagonisti nella recente storia del Bari. L'ex Milan e Parma è intervenuto ai microfoni dei colleghi di Radio Selene soffermandosi sul nuovo corso targato De Laurentiis:"Per questa squadra è fondamentale avere una società solida, che lavora, non vive di promesse che non può mantenere. Questo è il dato più importante. Credo che la rosa di quest'anno sia di ottimo livello per la Serie C, la promozione deve essere l'obiettivo di un club come il Bari. La squadra? Servirà tanta pazienza, ogni partita in Serie C è davvero complicata. Sarà importante correre tanto".

L'attaccante bielorusso ricorda anche la promozione del 2009:  "Ricordo che con Conte ci allenava Ventrone sulla fase atletica. Io ero arrivato a gennaio e all'inizio l'ondata di lavoro è stata scioccante per me. All'esordio con il Brescia sono entrato da 15 minuti e mi sentivo sotto un treno fisicamente. Però sono grato a Conte e Ventrone per quella disciplina del lavoro che mi hanno dato. Il gol più bello con la maglia del Bari? Direi quello della vittoria per 3-1 sul campo del Sassuolo, per carica agonistica e qualità della partita quei 3 punti sono stati troppo pesanti. Avevamo una marcia in più e quel giorno abbiamo dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutti. Messaggio simile a quello arrivato con l'1-1 contro l'Inter a San Siro: eravamo tra mille punti interrogativi e avbbiamo dimostrato di poter fare qualcosa di bello, di saper giocare".