Bari-Reggina 1-1: a Corazza risponde Sabbione. Gara con poche bollicine

16.09.2019 22:41 di Domenico Brandonisio   Vedi letture
Bari-Reggina 1-1: a Corazza risponde Sabbione. Gara con poche bollicine

Pari e patta: al 'San Nicola' Bari e Reggina non vanno oltre l'1-1. Brutto primo tempo dei galletti, migliore il ritmo nella ripresa. La formazione amaranto è solida, ma non un rullo compressore. Anche se la tenuta fisica, complessivamente, sembra migliore. Da urlo la coreografia del pre-partita: rinnovato con orgoglio il gemellaggio tra le due tifoserie. 

PRIMO TEMPO
Pronti, via: il Bari (che all'ultimo rimpiazza l'infortunato Schiavone con Scavone) va subito sotto. Al 7' un corner dalla destra viene ottimamente sfruttato da Corazza che, senza essere eccessivamente ostacolato trafigge nell'angolo giusto Frattali. Prova a reagire il Bari, che fatica ad imporsi nei duelli individuali: l'unica felice eccezione è Awua, che al 18' si fa largo oltre la 
mediana del campo e serve in avanti Antenucci, ma il tiro dell'ex SPAL è debole e telefonato per Guarna. I ritmi di gara poi si abbassano, timidi lampi - uno per parte - oltre la mezz'ora. Al 35' una punizione Reginaldo termina sulla barriera, ci prova poi Costa al 40' allo stesso modo: palla alta. 

SECONDO TEMPO
Nella ripresa Cornacchini passa al 4-3-3 inserendo Floriano e D'Ursi al posto di Ferrari e Scavone. Il Bari rischia di meno e incide di più. Cosi, al 17', arriva il pareggio. Corner da destra di Costa, uscita a vuoto di Guarna, ne approfitta Sabbione che insacca la sfera alle sue spalle. I galletti cercano quindi il raddoppio, ma ogni tentativo è vano: al 30' un buon cross di Berra viene respinto e dopo un tiro potente di Bellomo (37'), a provarci è il duo Floriano-D'Ursi. Cross dell'ex Foggia in area per il numero 17, anticipato all'ultimo istante da Guarna. Vane le ultime percussioni di Awua nel recupero. Finisce cosi: ora testa al derby contro la Virtus Francavilla.