Presentato il nuovo Bari: bagno di folla ed ovazione per Brienza. LDL: "Finalmente si parte, siamo carichi"

13.09.2018 19:00 di Domenico Brandonisio  articolo letto 2243 volte
Presentato il nuovo Bari: bagno di folla ed ovazione per Brienza. LDL: "Finalmente si parte, siamo carichi"

Finalmente il nuovo Bari prende forma. Presentata la squadra e soprattutto il nuovo logo: un mix tra il precedente dell'era Giancaspro e quello storico stilizzato dell'era Matarrese. Applausi per Valerio Di Cesare e, soprattutto, Franco Brienza.

Nella suggestiva cornice di 'Villa Grecis' prende la parola il presidente Luigi De Laurentiis: "Sono felice ed orgoglioso di essere qui, presto organizzeremo anche un incontro aperto alla città. Logo? È una parte emblematica del calcio a Bari. Abbonamenti? Saranno acquistabili sul circuito ticketone, le tessere del tifoso saranno acquistabili online. Il sito internet sarà disponibile a breve. Vorrei far crescere questa nuova fede biancorossa soprattutto grazie alla comunicazione attraverso telecamere accese il più possibile. Il mondo tecnologico si sta trasformando molto rapidamente. Rinforzi? Non è finita, stiamo testando ancora qualche altro profilo. Per il resto dateci il tempo di  mettere insieme tutte le pedine". 

Sullo stadio e le strutture d'allenamento: "La famiglia De Grecis sta lavorando assiduamente sul manto erboso. Il 23 al San Nicola avremo un terreno in ottime condizioni. Ed a breve lasceremo anche Capurso per ritornare all'antistadio. Tifosi nelle tribune? Sarà chiusa solo la Curva Sud, il resto sarà aperto. Anche la Curva Nord". 

La parola poi passa al nuovo mister Giovanni Cornacchini. Queste le sue prime parole ufficiali in biancorosso: "Siamo carichissimi, per me è un onore esser qui, la soddisfazione è incredibile. Siamo pronti e puntiamo a fare qualcosa di importante". 

Arriva poi il saluto finale del sindaco Antonio Decaro: "Faccio gli auguri alla squadra, in particolar modo a Franco Brienza. Mi sono fatto fare una fotografia vicino al tabellone che lo raffigurava, il suo ritorno dimostra che il calcio al giorno d'oggi può essere ancora sano e romantico. In bocca al lupo al tutti. Regalo la Sacra Manna al nuovo presidente del Bari".