È il giorno di Bari-Sicula Leonzio. Oggi allo Stadio San Nicola andrà in scena il recupero della prima giornata di ritorno, non disputata lo scorso 22 dicembre a causa dello sciopero indetto dalla Lega Pro e dal Presidente Ghirelli. Una partita che si inserisce in una settimana particolare, che è cominciata domenica con la vittoria roboante ma non troppo convincente contro il Rieti e terminerà con il big match del 'Granillo' di Reggio con la Reggina di mister Toscano, indiscussa capolista del Girone C. Ma prima c'è da superae l'ostacolo Sicula Leonzio per arrivare con il vento in poppa e il morale alto alla sfida dell'anno. 

QUI BARI. Non tanti dubbi almeno per quanto riguarda il reparto arretrato per mister Vivarini, che dovrà fare a meno di Valerio Di Cesare al centro della difesa a causa dell'infortunio rimediato con il Rieti. Chiavi della difesa affidate a Sabbione e Perrotta, a sinistra riconfermato dunque Costa e a destra Berra. A centrocampo tutti gli indizi portebbero al trio Maita-Bianco-Schiavone ma i primi due sono diffidati e dunque potrebbe anche non rischiarli insieme, affidandosi ancora a Scavone o Awua nel ruolo di mezz'ala, senza dimenticare Folorunsho. In avanti è ancora presto per Laribi, arrivato soltanto ieri, ma ci sarà Terrani dietro le due punte con D'Ursi che preme per una maglia da titolare. Potrebbe anche rifiatare uno tra Antenucci e Simeri. 

QUI SICULA LEONZIO. L'allenatore molfettese Grieco potrebbe affidarsi al consueto 3-5-2 con Tafa-Bachini-Sosa davanti ad Adamonis, mentre Sabatino e Parisi sulle corsie esterne con Palermo-Maimone-Bucolo a comporre il trio davanti alla difesa. Scardina e Catania il tandem offensivo 

Sezione: BARI / Data: Mer 22 Gennaio 2020 alle 08:40
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print