Bisceglie e Trapani, quanti legami: emergenze estive ed inizi scoppiettanti

Antenna Sud
11.10.2018 14:30 di Antonio Bellacicco  articolo letto 433 volte
Bisceglie e Trapani, quanti legami: emergenze estive ed inizi scoppiettanti

Arriva alla trasferta di Trapani nelle perfette condizioni fisiche e mentali il Bisceglie di mister Ciro Ginestra, che, dopo i due successi ottenuti consecutivamente fra le mura amiche, mette nuovamente la testa fuori dalla Puglia per affrontare uno degli esami più difficili del suo campionato. Ad attendere i nerazzurri ci sarà infatti quella che, fino a questo momento, si è rivelata a tutti gli effetti la squadra più completa dell’intero Girone C.

I siciliani occupano la vetta solitaria del raggruppamento, dopo aver racimolato tredici punti in cinque apparizioni. Un bottino quasi pieno, figlio delle quattro vittorie su Reggina, Vibonese, Sicula Leonzio e Siracusa e del pareggio esterno conquistato sul campo di Monopoli nell’ultima uscita. Un più che discreto malloppone che gli uomini di mister Italiano, tornato in terra sicula dopo l’esperienza da calciatore, vorrebbero incrementare sabato all’interno di un Provinciale, che, fino ad ora, è stato esclusivamente teatro di successi e soddisfazioni.

Strano a pensarsi, se si torna indietro con la mente a qualche mese fa, quando il club amaranto, al centro di un pericoloso caos societario, rischiava di non riuscire ad iscriversi al campionato. Destino, questo, che accomuna le due compagini, legate negli ultimi tempi da una sorta di filo rosso. Che adesso è pronto a proiettarsi sul campo per dar vita a uno dei match più interessanti della sesta giornata.