Paganese-Bisceglie 2-1: non basta Scalzone. Un autogol di Calandra consegna il successo ai campani

18.05.2019 20:05 di Domenico Brandonisio   Vedi letture
Paganese-Bisceglie 2-1: non basta Scalzone. Un autogol di Calandra consegna il successo ai campani

E' la Paganese ad aggiudicarsi la gara d'andata del playout contro il Bisceglie. Ingenui i nerazzurrostellati in avvio di gara, meglio i padroni di casa nel primo tempo per pericoli creati ed intensità malgrado il momentaneo pareggio dello sfortunato Scalzone (uscito anzitempo dal campo per un infortunio). Assetto tattico nuovo per Vanoli nella ripresa e maggior pericolosità rispetto ai campani, ma non è bastato per portare a casa almeno un pareggio. Tutto è ancora aperto, raffica di ammoniti (4) ed espulsi (2). 

PRIMO TEMPO

La doccia fredda per il Bisceglie arriva subito: la Paganese passa in vantaggio al 1' dagli sviluppi di un corner grazie al perfetto stacco di testa in area di Piana. Impreparata la difesa. Cerca quindi di ricompattarsi la formazione adriatica, che si affaccia dalle parti di Santopadre a partire dal 18': punizione di Triarico, conclusione di poco a lato per l'ex Virtus Francavilla. Poi, al 27', viene fischiato un calcio di rigore a favore dei ragazzi di Vanoli. Trattenuta in area ai danni di Zigrossi, il direttore di gara non ha dubbi. E non ne ha neppure Scalzone al momento dell'esecuzione: Santopadre spiazzato, 1-1 ed esultanza con dedica per il padre scomparso soltanto una settimana fa. Ma la Paganese dimostra di avere un palleggio migliore e riprende ad attaccare: al 29' Vassallo è provvidenziale su due tentativi offensivi di Capece e Parigi, ma viene beffato da Calandra al 42'. Punizione battuta da destra da Scarpa e deviazione sfortunata del difensore alle sue spalle. Padroni di casa nuovamente in vantaggio e non è finita: Scalzone si fa male ed in pieno recupero viene rimpiazzato da Starita. 

SECONDO TEMPO

Cambiano pelle tattica i nerazzurrostellati ad inizio ripresa: si passa dal 4-3-3 al 4-2-3-1: Djoulou in avanti, alle sue spalle Starita, Cuppone e Triarico. A centrocampo rimangono solo Risolo e Giacomarro. Tale variazione produce una conclusione dalla distanza di Risolo al 49', poi al 55' ci prova senza successo anche Giron. Al 64' pareggio sfiorato con Djoulou: cross di Calandra in area e colpo di testa dell'attaccante che termina fuori di un nulla. Ma il numero 9 pugliese si suicida: irregolarità ai danni Piana e rosso diretto. Altri tentativi adriatici al 72' (bolide su punizione di Triarico, conclusione respinta) ed all'82' (Starita, incursione in area ma tiro centrale). Niente da fare: servirà maggior precisione al 'Ventura'. 

PAGANESE-BISCEGLIE 2-1

Marcatori: 1' Piana (P), 27' Scalzone (B), 42' aut. Calandra (P)

PAGANESE (4-3-1-2): Santopadre; Tazza, Piana, Stendardo, Perri; Capece, Navas (73' Nacci), Gaeta; Scarpa (80' Della Morte); Cesaretti, Parigi (85' Di Renzo). All. Erra

A disp. Galli, Della Corte, Sapone, Cappiello, Di Renzo, Diop, Gori, Alberti, Schiavino, Dellafiore. 

BISCEGLIE (4-3-3): Vassallo; Calandra, Markic, Zigrossi, Giron; Triarico, Giacomarro, Risolo; Cuppone, Scalzone (46' pt Starita), Djoulou. All. Vanoli 

A disp. Addario, Mastrilli, Bottalico, Dellino, Parlati, Camporeale, Longo, Cuomo, Jovanovic, Bangu, Casella. 

Arbitro: Nicoletti della sez. di Catanzaro 

Ammoniti: Capece (P), Piana (P), Santopadre (P), Di Renzo (P)

Espulsi: Djoulou (B), Dellafiore (P)

Recuperi: 3'pt; 6'st.