INTERVISTA - Bitonto, Montrone: "Abbiamo l'attacco più forte del torneo, prendiamoci i play-off"

14.03.2019 09:00 di Dennis Magrì   Vedi letture
INTERVISTA - Bitonto, Montrone: "Abbiamo l'attacco più forte del torneo, prendiamoci i play-off"

Protagonista con la maglia neroverde, fin qui Giovanni Montrone è stato uno dei pilastri del Bitonto di Massimo Pizzulli. Un difensore centrale che, oltre a difendere la propria area di rigore, dice la sua in quella avversaria (tre gol siglati). Per tracciare un bilancio di quella che è stata la sua annata, ma non solo, TUTTOcalcioPUGLIA.com lo ha intervistato in esclusiva.

C'è voglia di riscatto dopo la sconfitta contro l'Altamura?
"Beh sì, anche perché è arrivata nel nostro momento migliore. Volevamo fare bottino pieno, anche perché avremmo staccato una diretta concorrente per i play-off. Non abbiamo affrontato la partita nel migliore dei modi, ora vogliamo riscattarci".

Dalla sfida col Bari, in cui sembravate una matricola, al quarto posto che certifica la vostra forza...
"Inizialmente erano altre le concorrenti per i primi posti, per blasone e costruzione della squadra. Noi eravamo sottovalutati ma io, conoscendo molti componenti della squadra e vedendo l'impatto dei nuovi, ho capito fin da subito che sarebbe stata un'annata positiva. La vittoria col Bari è stata strepitosa".

Anche a livello personale, per lei è stata una grande stagione. Se l'aspettava?
"Le ho giocate quasi tutte e sinceramente a livello personale sono molto contento. Ma non bisogna mai accontentarsi, penso che si può dare di più. Non nascondo comunque che sono abbastanza orgoglioso di quanto fatto fin qui".

In avanti avete gente come Patierno, Picci, Falcone, Turitto. Gente molto forte, siete temibili per chiunque. Ma anche in difesa...
"Io dico sempre che secondo me abbiamo l'attacco più forte del campionato. Patierno-Picci è la coppia che ha realizzato più gol. Dietro potevamo subire qualche gol in meno, ma tutto sommato siamo al di sopra delle nostre aspettative".

Le ha giocate quasi tutte: delle tre che vi precedono, quale squadra vede più competitiva?
"Le abbiamo affrontate tutte nello stesso periodo e mi ha fatto una grande impressione il Picerno in casa, si è vista proprio una squadra quadrata e che sapeva cosa fare. Poi subito dopo ci metto il Taranto ed infine il Cerignola, che lo vedo qualche passo indietro".

Ormai il Bitonto è in ballo e continuerà a farlo fino alla fine. Alla Serie C ci credete davvero?
"Noi non ci siamo mai sbilanciati per scaramanzia o altro. Però è ovvio che siamo in alto e vogliamo restarci, vogliamo arrivare ai play-off e giocare con serenità, divertendoci e facendo divertire. Arrivati a fine campionato ci siamo dentro e a questo punto vogliamo giocarci le nostre carte".