Un anno di Bitonto: dal ritorno in D al quinto posto attuale, passando per la fusione

31.12.2018 16:15 di Dennis Magrì  articolo letto 179 volte
Un anno di Bitonto: dal ritorno in D al quinto posto attuale, passando per la fusione

Era il 10 giugno, l'Omnia allenata da De Candia ribalta il risultato del match di andata contro la Vis Afragolese e vince i play-off, spedendo Bitonto nel calcio che conta a distanza di otto anni dall'ultima volta e dopo aver toccato il fondo con la Terza Categoria. Dal dischetto, dopo la splendida doppietta di Turitto nei tempi supplementari.

A fine giugno l'accordo tra Francesco Rossiello, patron dell'Omnia, e Francesco Paolo Noviello, numero uno dell'US Bitonto 1921, sancisce l'unione tra i due club: un solo Bitonto, l'USD, che inizia alla grande la sua avventura in Serie D, spinta dal solito caloroso pubblico. Punti su punti per la squadra guidata da Massimo Pizzulli, che conclude il girone di andata addirittura al quinto posto in classifica (7 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte) trascinata dai bomber Picci e Patierno. In mezzo la prestigiosa vittoria in Coppa Italia contro il Bari della famiglia De Laurentiis, vero fiore all'occhiello di un'annata eccezionale.

E se l'appetito vien mangiando, ecco che il 2019 potrà riservare grandi soddisfazioni ai tifosi neroverdi. Ai tifosi di una squadra che ha saputo recitare un ruolo da protagonista contro qualunque avversario.