Il socio del Brindisi, Andrea Vertolomo, ha commentato così durante Passione Brindisi il momento dei biancazzurri: "Un punto importante per quello che è il nostro campionato per due motivi: il primo è perché questo era uno scontro diretto, in secondo luogo abbiamo giocato in un campo difficile contro un avversario di alto livello. Discorso societario? Sicuramente ne eravamo a conoscenza già da prima che il mister si sfogasse in conferenza stampa. Inoltre uno sfogo che io reputo un po' esagerato, nel mettere in mezzo anche altre società... credo che il Brindisi abbia anche una propria dignità. Al di là di questo, c'erano degli accordi di base con i soci di Brindisi, ma chi per una ragione e chi per un'altra, a ottobre sono venute a mancare tante di quelle promesse fatte dai soci di Brindisi. Allora è rimasto in piedi solo il 50% dell'ingegnere Vangone, che sta onorando in ogni caso. Manca il cerotto o altro? Purtroppo non abbiamo la bacchetta magica per risolvere tutti i problemi. In questi momenti siamo diventato il capro espiatorio, nonostante siamo i soli a dare continuità al progetto del Brindisi Calcio".

Sezione: BRINDISI / Data: Mar 4 Febbraio 2020 alle 11:30
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print