Sette punti nelle ultime tre uscite e una classifica che, seppur non ancora in linea con le ambizioni della proprietà, inizia ad assumere connotati migliori: dopo un inizio di campionato negativo, coinciso anche con il repentino cambio di guida tecnica, la Fortis Altamura sembra aver incanalato il giusto sentiero per scalare posizioni e per riavvicinarsi alla zona playoff. Due le vittorie consecutive dei murgiani di Maurelli, conseguite contro Deghi e Barletta, che valorizzano il prezioso pareggio ottenuto sul campo della vice-capolista Molfetta.

Un grosso supporto, inoltre, è da attribuire anche al mercato. Alla corte dell’allenatore biancorosso, infatti, sono giunti di recente il difensore centrale Vito Colaianni, classe ’97, ex Team Altamura e Milano City, e l’attaccante Andrea Ciriolo, classe ’90, ex Avetrana e Corato, che ha già timbrato il cartellino in occasione della gara vinta contro la Deghi.

I presupposti per archiviare il periodo-no sembrano esservi tutti: la sfida contro il San Severo, in programma domenica, diventa decisiva per compiere il definitivo salto di qualità.

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Mer 6 Novembre 2019 alle 19:30
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print