Il Brindisi vola in finale: 2-1 al Lavello! Agropoli ultimo ostacolo verso la D

26.05.2019 17:30 di Vito Salvatore Di Noi   Vedi letture
Il Brindisi vola in finale: 2-1 al Lavello! Agropoli ultimo ostacolo verso la D

Il Brindisi supera il Lavello con il punteggio di 2-1 ed in virtù del 2-3 dell’andata legittima il passaggio del turno: gli adriatici, di conseguenza, guadagnano l’accesso alla finale playoff che, qualora vinta (si giocherà in gara doppia) consentirebbe ai biancazzurri di ritornare in Serie D. A decidere la contesa Procida e Marino, inutile il momentaneo pari dei lucani siglato da Gerardi.

La cornice da brivido sugli spalti, con almeno 4000 spettatori di fede biancazzurra, oltre che una trentina provenienti dalla Basilicata, fa da sfondo ad un match che si sblocca dopo appena 40’’ di gioco: Marino recupera un gran pallone in mezzo al campo, la sfera termina tra i piedi di Pignataro che, sulla destra, serve Procida, il cui tiro a giro si insacca nell’angolino basso. Il vantaggio dei biancazzurri dura soltanto un quarto d’ora: i lucani, infatti, pareggiano con il solito Gerardi, ben servito da Alassani. Da segnalare, però, una difesa adriatica non propriamente preparata.
Il match è piacevole, con le due squadre che non si risparmiano: al 28’ Gerardi, su punizione, mette i brividi a Pizzolato, mentre dieci minuti dopo i padroni di casa tornano in vantaggio con una sassata da applausi, al volo, di capitan Marino, omaggiato da tutto lo stadio.

Nella ripresa, la squadra di Olivieri amministra bene il vantaggio, con Pizzolato che non corre particolari rischi, malgrado le manovre offensive costruite dai lucani. Al 71’, Olivieri getta nella mischia Girardi al posto di un esausto Quarta, applaudito dal pubblico, ed il numero 19 di casa sfiora subito il gol quattro minuti più tardi dal suo ingresso, lasciando i tifosi biancazzurri con l’urlo strozzato in gola. La girandola di cambi fa da background al termine della sfida: il Brindisi vince 2-1 ed esce tra gli applausi dei suoi sostenitori.

Nell’altra sfida, l’Agropoli vince 1- contro il Roseto e “guadagna” la finale: saranno proprio i campani, ex squadra di mister Olivieri, a contendere la D a Marino e compagni. Domenica prossima si giocherà al "Fanuzzi", il ritorno si disputerà in terra campana.