L'ormai ex direttore sportivo del Martina Alessio Carrieri affida al suo profilo Facebook le ultime parole d'amore per quella che è stata la sua casa per quattro anni. Questo il contenuto della lunga lettera pubblicata qualche minuto fa:

"INCREDIBILE... sì per me rimane tutto INCREDIBILE quello che ho vissuto in questi ultimi 4 anni! Con degli AMICI umili, veri, anche fin troppo veri, abbiamo condiviso un percorso di vita che sicuramente rimarrà scalfito nelle nostre menti e nei nostri cuori. Un percorso di gioie e dolori, il dolore più forte sicuramente quello di quella maledetta domenica della trasferta di Barletta dove abbiamo ricevuto la tragica notizia del nostro FABIANO! E poi le 62 vittorie, i 22 pareggi e le sole 16 sconfitte che abbiamo inanellato in questi quasi 4 anni! Mille nuove amicizie, nuove esperienze INCREDIBILI come il martina4you un’iniziativa mai fatta fino ad ora … e poi diversi modi di vedere il calcio rispetto a come lo vedevo, immaginavo e sognavo prima di intraprendere questa esperienza. Sì, perché dietro i 90 minuti di una partita c’è un mondo che prima da tifoso non conoscevo. Una macchina organizzativa complessa ma avvincente allo stesso tempo.

Dico grazie a chi ha viaggiato con me in questo percorso, alla mia famiglia Donatella Giglio in particolar modo che mi ha sempre sostenuto, aiutato e spalleggiato soprattutto nei momenti difficili. Ringrazio Piero Lacarbonara perché, se mai ce ne fosse bisogno di spiegarlo, ho capito quanto amore ha per questi colori, rinunciando a tante cose pur di mettere sempre in primo piano il MARTINA. E poi ringrazio Giuseppe Romanelli che è stato con me fino alla fine a piangere, soffrire e sperare, inoltre Damiano, Graziano, Angelo Gioiello, Nicola, Donato, Graziano perché grazie a loro tutto questo è iniziato ed è stato possibile... Grazie a questo gruppetto di tifosi è stato possibile continuare a far parlare, nel bene e nel male, una città di questo sport così importante e che tanto fa appassionare. È stata una dura battaglia quotidiana per tanti aspetti ma fa parte del gioco, è l’altro lato della medaglia per chi ha le PALLE di mettere la faccia e non solo le parole su internet. Ma ringrazio anche loro, chi non ha mai creduto in noi, perché son sicuro che anche tra diversi anni questo gruppetto di semplici tifosi scesi dalla curva, che ha dato vita e continuità al sogno del Martina Calcio, sarà ricordato! Anzi forse la maggior parte delle persone se lo è dimenticato da dove veniamo e cosa siamo riusciti a fare noi, semplici tifosi.

Ringrazio tutti gli sponsor, le piccole e grandi attività che hanno creduto in noi, che hanno destinato risorse economiche a questo progetto, nonostante il difficile momento economico che attraversiamo anche a livello locale: siete stati il motore di questa INCREDIBILE avventura! È stato un onore per me essere il DIRETTORE SPORTIVO della mia squadra. Sono grato a questa esperienza perché ho potuto realizzare il lavoro dei miei sogni, nella squadra dei miei sogni. È stato un privilegio indossare quello stemma e lottare nei campi per il MIO cavallino rampante, sempre con umiltà, senza mai vantarmi di questo e con la consapevolezza di andare a testa alta e poter guardare sempre tutti negli occhi! Ringrazio i mister e tutti i giocatori che ho conosciuto e incontrato sulla mia strada, in particolar modo Mister Giuseppe Gidiuli, un padre per gli insegnamenti ricevuti all’inizio della mia avventura, e Mister Giacomo Marasciulo ormai un fratello con cui ho quasi vissuto in simbiosi in questo ultimo anno e mezzo. Mi dispiace se qualche ragazzo di Martina non ha indossato la nostra maglia, spero che anche in futuro sia data la possibilità a tutti i Martinesi di poter gioire e soffrire per quei colori, così come abbiamo fatto noi in questi 4 anni! Dio solo sa quante lacrime ci ha fatto versare questa esperienza… ma tutto quello che ho fatto l’ho fatto con il cuore e con la consapevolezza di aver dato tutto me stesso. Ma come tutte le cose belle che sono destinate a finire, anche questo ciclo si è concluso. Per me è tempo di passare la mano e magari guardare verso nuovi orizzonti, portando come ieri e per sempre il MARTINA nel cuore!
Forza MARTINA!". 

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Lun 20 Gennaio 2020 alle 21:15
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print