INTERVISTA - Francavilla, Fernandez: "A tutto c'è un limite: ieri orrore arbitrale, multa post-Trapani assurda"

21.03.2019 12:16 di Dennis Magrì   Vedi letture
INTERVISTA - Francavilla, Fernandez: "A tutto c'è un limite: ieri orrore arbitrale, multa post-Trapani assurda"

Pareggio importante ai fini della classifica, ma la Virtus Francavilla ha tanto da recriminare dopo lo 0-0 di ieri contro la Viterbese. Un gol, nel primo tempo, ingiustamente annullato a Partipilo per un fuorigioco inesistente. Il direttore sportivo dei biancazzurri Mariano Fernandez, in esclusiva ai microfoni di TUTTOcalcioPUGLIA.com, commenta così l'episodio: "Sarao, in posizione irregolare, ha spizzato il pallone con la testa: questa è stata la giustificazione del guardalinee. Ma Sarao era marcato da due difensori sul primo palo e non tocca mai il pallone, venendo completamente scavalcato da questa. E in più Partipilo era in gioco. Ma come si fa?! Viene da pensare male, viene da credere che siano talmente scarsi da vedere una cosa del genere. E' stato un episodio determinante, anche perché sbloccare in quel momento la gara sarebbe stato importante. Calciatori ed allenatori quando sbagliano vengono puniti, un orrore del genere non può passare inosservato".

Come società siete pronti a fare qualcosa?
"Quello no, perché non ci siamo mai lamentati di nulla con la Lega. Chiediamo attenzione e rispetto, un errore, anzi ripeto orrore, del genere è inaccettabile. E' stata una gara equilibrata contro una squadra forte, con un grande allenatore. A loro vanno i complimenti, ma l'arbitro ha chiaramente condizionato l'andamento della partita, che poteva sbloccarsi solo con un episodio. Estendo i complimenti anche a mister e staff".

La squadra ha accusato il colpo?
"La squadra non deve amareggiarsi per questa partita, adesso dobbiamo guardare avanti. Ai ragazzi faccio i complimenti, un ottimo primo in cui abbiamo dominato. Il secondo è stato più equilibrato, anche se Nordi non ha fatto una parata. Abbiamo fatto una bella partita, nonostante il vento ed un campo non proprio in buone condizioni. E' comunque un buon punto che muove la nostra classifica, ora pensiamo solo al Monopoli. Rinnovo i complimenti alla squadra per il grande lavoro che stanno facendo da quando sono arrivato. Dobbiamo continuare così e fare sempre meglio".

Direttore, la multa post-Trapani non vi è piaciuta...
"Non ci lamentiamo mai, non parliamo di arbitri e campi. Fuori casa siamo andati su campi scandalosi: abbiamo perso a Caserta senza dire nulla, vinto a Rieti senza una parola. Ma a tutto c'è un limite. Abbiamo preso 2.500 euro di multa per aver rallentato il gioco sul 4-1? Su cosa può incidere riprendere il gioco qualche secondo dopo a causa di un ragazzino? Altre società hanno preso la metà della nostra multa per episodi simili. Noi giochiamo ogni domenica fuori casa, il presidente fa sacrifici economici straordinari da due anni. Ed in più subisce queste situazioni?! Stiamo scherzando...".