INTERVISTA - Pres. Francavilla: "Ho rivisto la mia Virtus. Vigili sul mercato, Pambianchi e Baclet verso il rientro"

13.01.2020 16:15 di Dennis Magrì   Vedi letture
INTERVISTA - Pres. Francavilla: "Ho rivisto la mia Virtus. Vigili sul mercato, Pambianchi e Baclet verso il rientro"

Pareggio a reti bianche tra la Virtus Francavilla e il Catania ieri allo stadio "Giovanni Paolo II" e diverse recriminazioni per la compagine biancazzurra (gol fantasma, rigore netto non fischiato per un evidente fallo di mano in area). Per tornare sulla gara contro gli etnei, ma per fare anche il punto sul mercato, TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato in esclusiva il presidente biancazzurro Antonio Magrì.

Presidente, come analizza la sfida di ieri contro il Catania? Abbiamo visto una bella Virtus...
"È stata una bellissima partita dove meritavamo di vincere. Anche se non abbiamo preso i tre punti che ci servivano come il pane per risollevarci da una brutta classifica, sono comunque ottimista perché ho visto una squadra viva, che torna a giocarsela con chiunque così come era successo nella prima parte della stagione".

Ancora una volta, però, penalizzati da un arbitraggio che ha condizionato la gara.
"Sì, ancora una volta due episodi che ci hanno danneggiato, un rigore non dato per un fallo di mano evidente e una palla che su tiro di Zenuni sembra aver superato la linea di porta. Ho già girato i video a chi di competenza, mi auguro che nelle prossime partite non si verifichino ancora simili errori che ci stanno costando caro".

Adesso due trasferte complicate. Cosa si aspetta dalla squadra?
"Mi aspetto che si continui a giocare con lo stesso spirito al di là del blasone dell’avversario. Sapevamo che sarebbe stato un campionato complicato, il più difficile dei quattro ultimi di Lega Pro, ma si sta rivelando ancora più difficile rispetto alle previsioni perché ci sono tutte squadre attrezzate. Al momento la classifica dice che dobbiamo lottare per salvarci e questo dobbiamo fare, poi se riusciremo a fare di meglio lo vedremo a fine aprile; il nostro obiettivo è quello di giocare per il quinto anno consecutivo in Serie C".

Il mercato fin qui ha portato Castorani e Risolo. Ieri bene il secondo, subito titolare.​​​​​​​
"Risolo lo conosco bene e non lo scopriamo oggi, ci darà una grossa mano perché ci mancava un giocatore con queste caratteristiche. Castorani è una bella scommessa, viene da due campionati in D da titolare giocati ad ottimi livelli".

Cosa devono aspettarsi i tifosi dal punto di vista dei rinforzi?
"Siamo vigili sul mercato, a livello numerico ci manca ancora qualcosa a centrocampo ma fino alla chiusura ci potrebbero essere altre operazioni sia in entrata che in uscita. Attendiamo anche il recupero di Pambianchi e Baclet. Il primo si sta già allenando con la squadra e potrebbe essere disponibile a breve. Baclet dovrebbe aggregarsi in settimana. Questi due elementi se rientreranno a pieno regime faranno la differenza in questo girone di ritorno".