Daniele Marino a Francavilla sta certamente vivendo una seconda giovinezza: 31 anni, originario di Roma, ha iniziato la sua carriera come centrocampista, salvo poi perfezionarsi come centrale di difesa: cresciuto nelle giovanili dell’Inter, nella stagione 2008/09 decide di accasarsi nella Sambenedettese, dove gioca con continuità iniziando a far emergere tutto il suo valore. Nella stagione successiva lo ingaggia l’Akragas dove segnerà anche il suo primo gol tra i professionisti nel match pareggiato contro il Melfi. L’anno dopo i siciliani lo riconfermano, tant’è che segna addirittura tre gol nella prima parte del campionato. Paradossalmente, però, viene ceduto nella sessione invernale di mercato al Fondi. Dopo una parentesi in Serie B con la maglia della Ternana, nell’estate del 2018 si accasa in Puglia.

Con i biancazzurri trova fiducia, spensieratezza, ma soprattutto continuità: 22 partite giocate, due gol segnati e tanta esperienza e sicurezza per l’intero reparto arretrato. Un’esperienza e una sicurezza che Marino ha regalato anche quest’anno alla compagine biancazzurra. Ad inizio stagione Trocini aveva preferito Tiritiello a lui al centro della difesa, ma per alcune necessità fisiologiche il tecnico imperiale non ha potuto più privarsene. L’esordio in stagione alla quinta giornata, nel primo storico derby contro il Bari: ma non nelle vesti di difensore, bensì di mediano. Un ruolo che Marino conosce molto bene, avendo iniziato a giocare a calcio in quella posizione lì.

Ottantacinque minuti praticamente perfetti, prima del cambio e della conseguente standing ovation di tutto il Giovanni Paolo II. Poi la riconferma la domenica successiva, sempre in mezzo al campo, salvo poi tornare nella veste di centrale difensivo contro Ternana e Catanzaro. Contro il Rieti trova anche il gol del momentaneo vantaggio, mentre la seconda marcatura stagionale arriva nella trasferta di Terni. Due gol in 28 partite giocate quest’anno: quattro totali con la maglia biancazzurra in carriera. Così bene aveva fatto soltanto ad Agrigento: adesso l’obiettivo è superare questo record, magari con un altro gol…

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Dom 22 Marzo 2020 alle 16:00
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print