L'anno che è stato - Conferma, sorpresa e delusione del Gravina

01.01.2019 13:00 di Dennis Magrì  articolo letto 213 volte
© foto di Federico Gaetano
L'anno che è stato - Conferma, sorpresa e delusione del Gravina

Il 2018 è ormai andato in archivio e ci ha lasciato dati e statistiche per poter tracciare un bilancio di quello che è stato l'anno solare dei gialloblù

CONFERMA: Giuseppe Chiaradia - Il capitano gialloblù è il vero leader in campo della compagine pugliese, sempre pronto a sacrificarsi per i compagni e a dare il 110%. Anno dopo anno si conferma sempre più devastante ed incisivo: in questa stagione tre gol e tante buone prestazione. Beniamino.

RIVELAZIONE: Mady Abonckelet - Il giovane francese, arrivato in estate dall'Agnonese, è stato continuo in questi quattro mesi e, sia con Pino Di Meo che con Valeriano Loseto, sembra essere insostituibile nel centrocampo gravinese. Sostanza, corsa e qualità sotto porta: tre gol per lui, che ha saltato solo la sfida contro il Nola. Stacanovista.

DELUSIONE: Angelo - Tornato in Puglia con l'intenzione di guidare i giovani verso l'exploit, l'avventura del brasiliano è durata solo pochi mesi, nei quali ha collezionato appena sette presenze. Qualcosa evidentemente non è andata per il verso giusto e resta il rammarico più grande per quella che sarebbe potuta essere una bella storia d'amore. Non pervenuto.