La vigilia di Gravina-Andria: Un derby in cui è vietato sbagliare

09.11.2019 15:00 di Nicola Marvulli   Vedi letture
La vigilia di Gravina-Andria: Un derby in cui è vietato sbagliare

Per l'undicesimo turno di campionato del girone H, il Gravina  gioca in casa l'ennesimo derby di questa stagione, sfidando la Fidelis Andria. Per la compagine murgiana, quella di domani sarà l'unica partita casalinga di novembre, dato che per le restanti domeniche del mese sarà impegnata in un doppio turno in trasferta, prima a Fasano e poi a Taranto. Ecco perché, per Chiaradia e compagni sarà importante sfruttare il fattore campo, per ritrovare subito la vittoria dopo la battuta d'arresto di Francavilla in Sinni. L' Andria però, non sarà certo un avversario tra i più semplici da affrontare, sia per la caratura tecnica dell'intera rosa, ma anche perché in settimana ha compiuto una vera e propria rivoluzione a livello tecnico. Infatti la società federiciana dopo le tre sconfitte consecutive, (l'ultima in casa contro il fanalino di coda Nardò), ha sostituito l'allenatore Favarin con Raimondo Catalano, mentre al posto del DS Desantis è stato richiamato Fabio Moscelli che aveva già rivestito in passato questo ruolo. Sarà quindi una gara molto intensa e da non sbagliare per entrambe le squadre, che vogliono rilanciarsi e recuperare punti in una classifica al momento ancora molto corta, dove basta una vittoria o una sconfitta per cambiare radicalmente posizione. L'anno scorso questa partita sancì il momento del rilancio del Gravina, che a sorpresa sconfisse una lanciatissima Fidelis, per 4 a 1, e iniziò la cavalcata che lo portò dalla zona playout fino a sfiorare i playoff; domani vedremo se lo scossone voluto dal presidente Roselli sarà servito a cambiare la rotta della squadra andriese.