Un anno di Gravina: gialloblù tra gioie e amarezze

31.12.2018 14:45 di Nicola Marvulli  articolo letto 167 volte
Un anno di Gravina: gialloblù tra gioie e amarezze

Siamo alla fine dell'anno e al giro di boa del campionato di Serie D, ed è consuetudine tracciare un bilancio di quello che è successo fino ad ora in casa Gravina. La compagine gialloblù per il terzo anno consecutivo disputa la quarta serie nazionale ad appena 6 anni dalla sua rifondazione. Alla fine del campionato scorso la squadra gravinese si era piazzata al 7° posto totalizzando 52 punti totali. Quest'anno era ripartita con un nuovo tecnico, il tranese Pino Di Meo, e con una rosa quasi completamente rinnovata per ripetere un campionato di vertice.

Purtroppo le cose non sono andate come previsto e l'avventura di mister Di Meo in sella alla panchina gialloblù è durata solo tre mesi, complici gli 11 punti raccolti in 11 giornate. C'è però da dire che il tecnico non ha mai potuto contare sull'intera rosa a disposizione a causa dei vari infortuni che hanno via via decimato il roster murgiano: Colella, Potenza e Croce su tutti. E una serie di buone partite disputate ma culminate con pochi punti raccolti.

Dopo l'esonero del tecnico tranese, a Gravina è stato chiamato Valeriano Loseto, che aveva già guidato i gialloblù in Promozione, centrando un fantastico triplete con la vittoria del campionato, la Coppa Italia regionale e la Supercoppa regionale. La situazione che ha trovato però nello spogliatoio del Gravina al suo arrivo era ovviamente difficile e in continua evoluzione per i troppi malumori, i tanti infortuni e le diverse partenze di quei giorni. I risultati, con questa confusione, inevitabilmente non sono stati buoni ma a discolpa del nuovo mister bisogna tener presente che per diverse gare, anche contro le prime della classe, ha dovuto schierare delle formazioni di fortuna dato appunto le defezioni.

Non appena si è aperto il mercato di dicembre, però, la società murgiana, in sintonia con Loseto, si è subito adoperata per apportare le giuste correzioni all'organico che a quanto pare hanno dato i loro frutti considerando i 4 punti raccolti nelle ultime due partite. Per ora il Gravina è in zona play-out al 13° posto in classifica, ma con quello che si é visto contro l'Andria e il Fasano siamo sicuri che al più presto sarà fuori pericolo e pronta a regalare ai suoi tifosi tante altre soddisfazioni sportive.