A Frosinone è andato in scena il calcio "pulito": dal Foggia a Stirpe e Stroppa. Bari, non è più il tempo dei rimpianti. In Puglia è valzer degli allenatori

Dennis Magrì, classe '95, responsabile TUTTOcalcioPUGLIA.com e redattore TUTTOmercatoWEB.com.
19.05.2018 00:01 di Dennis Magrì Twitter:   articolo letto 1413 volte
A Frosinone è andato in scena il calcio "pulito": dal Foggia a Stirpe e Stroppa. Bari, non è più il tempo dei rimpianti. In Puglia è valzer degli allenatori

Se il calcio oggi è un po' più pulito è anche grazie ad atteggiamenti come quello del Foggia: ieri sera la squadra di Giovanni Stroppa, libera mentalmente, è stata in grado di compiere l'ennesima impresa della propria stagione, uscendo imbattuta da uno dei campi più complicati del campionato cadetto e contro una squadra molto forte come il Frosinone. E vanno fatti i complimenti anche al Presidente dei ciociari Stirpe, il quale non ha accusato i satanelli di aver giocato col sangue agli occhi ma catalogando il tutto nel "bello del calcio". Allo stesso tempo gentilissimo è stato Stroppa al momento del gol di Mazzeo nel richiamare qualche componente della propria panchina per la gioia esagerata: perché ci sono modi e modi e perché c'è il rispetto nei confronti dell'avversario.

Il Bari batte 2-0 il Carpi, ma non riesce a scalare un'altra posizione in classifica e si presenta così ai play-off da sesta della classe. Tra una settimana al 'San Nicola' arriverà l'ostico ed insidioso Cittadella: in pratica la sfida tra due squadre che hanno comunque espresso un bel gioco nell'arco di tutta la stagione e che meritano senza dubbio di essere lì a giocarsi le proprie carte per la Serie A. Non è più tempo di pensare a rimpianti, occasioni sciupate e sciocchezze varie: sabato servirà il pubblico delle grandi occasioni per spingere i galletti.

Capitolo panchine delle pugliesi. Al momento l'unico club sicuro di proseguire con l'allenatore attuale è il Lecce: Liverani confermato al 100% e pronto al rinnovo. Stroppa ha diverse richieste, così come Grosso (per il quale sarà determinante l'esito dei play-off). In Serie C il Monopoli "aspetta" Scienza e valuta le alternative, mentre Fidelis Andria e Virtus Francavilla salutano rispettivamente Papagni e D'Agostino. Indecifrabile, almeno per ora, la situazione in casa Bisceglie.