Lucioni sì, Lucioni no: a Lecce ore di attesa. Foggia, una buona notizia a fine mese

Nasce a Bari il 23.02.1988 e di lì in poi vaga. Laurea in giurisprudenza, titolo di avvocato e dottorato di ricerca: tutto nel cassetto, per scrivere di calcio. Su TuttoMercatoWeb.com
10.01.2019 00:00 di Ivan Cardia  articolo letto 663 volte
Lucioni sì, Lucioni no: a Lecce ore di attesa. Foggia, una buona notizia a fine mese

Lucioni sì, Lucioni no. La notizia a sorpresa è arrivata due giorni fa: il Sassuolo deciso sul difensore del Lecce. Poi la maxi-richiesta dei salentini, un sibillino messaggio via Facebook di Sticchi Damiani, ora ancora incertezza. Che dovrebbe risolversi in una direzione: per il fascino della Serie A, ma anche per l’offerta che i neroverdi possono mettere sul piatto, il sì è probabile. Però c’è da fare i conti con le ambizioni del Lecce e quelle del giocatore. Che la Serie A, coi salentini, potrebbe ritrovarla l’anno prossimo. Tra accordo totale e no totale, in sostanza, passa tanta acqua sotto i ponti. Più sì che no, in sostanza, ma occhio al no. E a una trattativa che, comunque, segna il futuro del Lecce.

 

Arrivato a gennaio con una classifica che sorride, il club giallorosso deve decidere cosa ne sarà del suo futuro. Il colpo Tachtsidis dà qualche indizio, il forte interesse per Budimir una conferma. Serve però difendere anche chi c’è. Per esempio Falco, richiesto dal Benevento con insistenza. È un mercato appena iniziato e il Lecce s’è guadagnato sul campo i gradi da potenziale outsider, anche per tornare lì in alto.

 

Una buona notizia, a Foggia, dovrebbe comunque arrivare a fine mese. La riduzione della penalizzazione non è una certezza, ma tutto fa pensare che dalle aule di giustizia ci possa essere un alleggerimento della pena. 3 o 4 punti: una mini-manna dal cielo, visto quanto è agguerrita la concorrenza per rimanere in Serie B. Una buona notizia su cui fare affidamento soltanto quando arriverà, nel frattempo c’è il mercato. L’idea, però, resta quella di non fare stravolgimenti. Un difensore, un centrocampista, un portiere. Magari, ciliegina sulla torta, un attaccante. Il 30 o 31 gennaio, magari per festeggiare.