Serie C, panchine e programmi: tutto in alto mare. Chi si è già mosso?

18.06.2018 15:00 di Giuseppe Andriani Twitter:   articolo letto 373 volte
© foto di Giuseppe Scialla
Serie C, panchine e programmi: tutto in alto mare. Chi si è già mosso?

Troppo presto, ancora, per ipotizzare quale sarà il girone C della prossima Serie C, figuriamoci per provare a delineare già prospettive e rapporti di forza. Il mercato aprirà ufficialmente le porte a inizio luglio, prima, però, come in ogni estate che si rispetti ci sarà da andare a capire chi si iscriverà e chi lascerà il passo. Tra le squadre del Sud in C, Trapani e Juve Stabia vorrebbero cambiare proprietà: difficile pensare che una delle due possa addirittura scomparire in caso di mancato passaggio di consegne, ma non è da escludere nulla e chiaramente anche gli obiettivi della stagione dipenderanno da questo. Sul fronte allenatori, per le pugliesi hanno già chiuso in 2 su 4: se Virtus Francavilla e Monopoli hanno già Zavettieri e Scienza, non c'è ancora chiarezza sui programmi futuri, in panchina, di Andria e Bisceglie. Il club del presidente Montemurro in settimana incontrerà Taurino e Ginestra, sembra una corsa a due ma è favorito l'ex Team Altamura. Il Bisceglie dovrebbe ripartire da Gianfranco Mancini, ma i problemi sembrano essere di natura diversa, a partire dal fronte stadio e da un silenzio assordante che in ogni campo non lascia ben sperare.

Tutto in costruzione, per le altre: la Casertana è ad un passo da Gaetano Fontana (in foto), e sembra voler costruire una squadra di punta. La Vibonese fa il colpo Finizio, e si prepara a una stagione da protagonisti. Così come il Catanzaro di mister Auteri, una delle pochissime ad aver già ufficializzato il nome del tecnico per la stagione. La Sicula si separa da Aimo Diana, il Rende da Trocini, e punta su Ciccio Modesto, ex calciatore della Reggina. Per gli amaranto c'è Cevoli sulla panchina, la neo promossa Potenza riparte da Ragno, per la prima volta tra i professionisti. Ma anche qui il meglio deve ancora venire. E ci vorrà tempo, per capire, intanto, che girone sarà.