Bari, Kozak vede la fine del calvario: "Voglio continuare a giocare a calcio, ce la sto mettendo tutta!"

 di Davide Abrescia  articolo letto 273 volte
Fonte: Dichiarazioni raccolte da Passione Bari-Radio Selene
Bari, Kozak vede la fine del calvario: "Voglio continuare a giocare a calcio, ce la sto mettendo tutta!"

La fine del calvario è vicina: questo è il tormentone che forse rimbomba nella testa di Libor Kozak, che finalmente vede la luce dopo anni di buio pesto. L'ex attaccante della Lazio è tornato a parlare quest'oggi in conferenza dopo l'esordio in Coppa Italia in casa del Sassuolo: "Sono contento di rientrare, ora sto bene sto lavorando per stare al meglio. L’importante è essere pronto quanto il mister mi chiama in causa. Ora devo trovare il minutaggio per la partita. Penso di essere pronto. Devo trovare solo il ritmo partita. Non era semplice dopo uno stop di tre anni. Non è stato facile guardare dalla tribuna i miei compagni. Per questo ora sono felice di poter aiutare la squadra. Mi ha dato una mano la mia famiglia. Non ho mai pensato di dare l’addio al calcio.

Ero svincolato, stavo andando a Montecatini in estate. Bari era la squadra che ci teneva di più a me. Bari ha avuto fiducia in me. Ora tocca a me dare il mio contributo. Ingaggio basso? ‘Sì, sono in un momento della carriera particolare. Volevo tornare a giocare a calcio bene, senza andare per io sottile. Volevo giocare e dimostrare che tornerò forte.

 Il disastro di Chiavari: un tradimento verso i tifosi? Siamo sicuramente delusi. Non direi che li abbiamo traditi. Siamo delusi della prestazione, non al nostro livello. È giusto che i tifosi siano arrabbiati. Possiamo fare molto di più. Da quella gara possiamo imparare in vista del match di domenica prossima. Penso che la qualità c’è, l’abbiamo dimostrata. Ma siamo troppo debolì fuori casa. Questa è una questione di testa. Un problema che dobbiamo superare: siamo un gruppo unito. Possiamo migliorare.

Palermo? Partita importantissima anche per ripagare i tifosi dopo Chiavari, per far vedere che ci siamo con la testa. Gara difficile. Per in questo campionato tutti possono vincere con tutti. Dobbiamo affrontarla bene.Grosso? Anche lui ce la sta mettendo tutta. Anche per questo lo seguiamo. Bisogna seguirlo e fare quello che lui vuole da noi. Dobbiamo imparare a fare meglio. Un regalo personale per natale? Desidero continuare a giocare a calcio. Mettercela tutta. Ora devo far vedere il mio valore in campo. Obbiettivi? Non ci diciamo gli obiettivi. Per ora è il Palermo. Non ha senso pensare troppo in là. Il campionato è equilibrato. Voglio solo dare il massimo qui.