Fidelis Andria, a Loseto non è bastato il bel gioco: zero vittorie, l'esonero per dare una scossa

 di Dennis Magrì Twitter:   articolo letto 292 volte
© foto di Giuseppe Scialla
Fidelis Andria, a Loseto non è bastato il bel gioco: zero vittorie, l'esonero per dare una scossa

Una domenica di riflessione, poi la decisione di cambiare guida tecnica. Quello appena passato è un altro weekend da dimenticare in casa Fidelis Andria: oltre a pensare e ripensare all'ennesimo pareggio, il decimo nelle prime tredici giornate, il presidente Paolo Montemurro ha maturato la scelta di esonerare Valeriano Loseto.

Zero vittorie fino a questo momento in Serie C, record negativo per i federiciani. Ma soprattutto quell'ossessione legata ai tre punti che non sta consentendo a Lattanzio e compagni di giocare con la testa libera. Loseto ha il grande merito di aver dato un'impronta di gioco alla sua, ormai ex, squadra e di aver tenuto comunque sempre il gruppo unito. 

La svolta, però, era dietro l'angolo. Anche perché prima del bel gioco, serve necessariamente vincere qualche partita prima che sia troppo tardi. Quello di Montemurro, visto anche il forte legame con l'ex tecnico della Berretti, vuole essere soprattutto uno scossone ad un ambiente un po' sfiduciato. 

Da ieri sera è partito il toto-allenatore. Come vi abbiamo riportato in esclusiva (clicca QUI per leggere) è corsa a tre: Costantino e Papagni, infatti, contendono la panchina a Diana. Sabato sfida all'Akragas e non c'è più tempo da perdere: contro i siciliani l'unico obiettivo sarà portare a casa l'intera posta in palio.