Foggia, Camporese: "Bisogna migliorare nei gol subiti, nelle prossime partite faremo meglio"

 di Attilio Scarano Twitter:   articolo letto 184 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Foggia, Camporese: "Bisogna migliorare nei gol subiti, nelle prossime partite faremo meglio"

Questo pomeriggio ha parlato in casa rossonera il difensore Michele Camporese. Ecco le sue parole, come riportato da Calciofoggia.it: 

"Ad Empoli abbiamo espresso un buon gioco nel primo tempo ed eravamo ben messi in campo. Nel secondo tempo siamo partiti bene e potevamo passare in vantaggio, poi c´è stato il primo gol di Caputo ed il black-out di 15 minuti. I momenti di difficoltà durante le partite ed il campionato vanno gestiti meglio e saper reagire al gol subito. Come si vede bene nel calcio può cambiare tutto in 5 minuti, si poteva anche pareggiare se non avessimo subito il 3-0 e ci avessero dato il rigore. Secondo me è giusto pensare che ci sia del positivo, ma la categoria rispetto all´anno scorso è combattuta. Quest´anno potremo essere costretti anche a non cercare di prevalere sempre sugli avversari, ma in quel momento si devono saper gestire bene le partite. La classifica però è corta e se avessimo 2 punti in più si parlerebbe di tutt´altro. Si deve però migliorare sui gol subiti. Mi sto trovando molto bene nel Foggia ed a Foggia, anche con la mia famiglia. Quando le cose vanno bene è normale che si viva tutto meglio. In questo momento siamo in difficoltà di risultati e non di gioco. Sono convinto che nelle partite a seguire faremo tutti molto meglio. Sul secondo gol abbiamo perso palla a centrocampo. Rispetto al primo tempo, nel secondo abbiamo sbagliato sulla linea, con io che ho attaccato Donnarumma mentre Martinelli è rimasto più basso su Caputo: abbiamo lavorato male di linea difensiva ed abbiamo subito due gol. Caputo e Donnarumma sono due attaccanti di livello. C´è da migliorare sia nella linea difensiva che sulle palle inattive in difesa. In questo momento lavoriamo con una marcatura a uomo sulle situazione di calci piazzati. Se le cose si fanno con la testa giusta è difficile per l´avvarsario prender la palla. Il black-out non me lo so spiegare. Succede perchè forse siamo una squadra che quando subisce si demoralizza un po´, anche se a Carpi siamo poi riusciti a reagire. Avevamo premuto molto sull´acceleratore ad Empoli e subire quel gol forse ci ha destabilizzati. Stiamo curando questi aspetti per fare in modo che non accada più. I tifosi ci stanno sostenendo ed è una cosa meraviglisa perchè ci fanno giocare quasi come se fossimo sempre in casa. Noi crediamo e possiamo portare qualche vittoria a casa. Il Perugia è una squadra blasonata e con molti elementi di categoria e che la conoscono bene, oltre ad individualità buone come anche il Nord Coreano Han. La Serie B si può vincere con la prima come contro l´ultima. Dobbiamo essere consapevoli di giocare in casa e deve essere difficile venire allo "Zaccheria" per chiunque ed in casa nostra dobbiamo cercare di farlo diventare un fattore aggiunto. Dovremo affrontare il Perugia con l´umiltà che noi siamo ultimi e loro sono molto più avanti. Dobbiamo fare quanti più punteggi positivi il prima possibile".