Lecce, stangata del giudice: multa al club, inibiti Meluso e Sticchi Damiani e squalificato Cantarelli

13.03.2018 16:25 di Manuel Panza Twitter:   articolo letto 1065 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lecce, stangata del giudice: multa al club, inibiti Meluso e Sticchi Damiani e squalificato Cantarelli

Brutte notizie per il Lecce dopo la decima giornata di ritorno del campionato di Serie C, girone C. Il giudice sportivo comminato una multa di 1.500€ al club giallorosso e ha inibito, fino al 23 marzo, il ds Mauro Meluso e il presidente Saverio Sticchi Damiani. C'è anche la squalifica per due gare per il preparatore atletico Maurizio Cantarelli, che ha ricevuto anche un'ammenda di 500€.

Ecco il comunicato:
"€ 1.500,00 LECCE SPA perché propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso l'istituzione calcistica; i medesimi introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze (r.proc. fed. e cc.).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO 23 MARZO 2018
MELUSO MAURO (LECCE)
perché‚ al termine della gara assumeva un atteggiamento irriguardoso nei confronti del direttore di gara e del designatore arbitrale.
STICCHI DAMIANI SAVERIO (LECCE)
perché‚ al termine della gara assumeva un atteggiamento irriguardoso nei confronti del direttore di gara e del designatore arbitrale.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE E AMMENDA € 500.00
CANTARELLI MAURIZIO (LECCE)

per comportamento offensivo verso l'arbitro durante la gara (panchina aggiuntiva)
".