Virtus Francavilla, problemi da risolvere in attacco ma la difesa gira

13.02.2018 09:01 di Giuseppe Andriani Twitter:   articolo letto 400 volte
© foto di Giuseppe Scialla
Virtus Francavilla,  problemi da risolvere in attacco ma la difesa gira

Una squadra rivoluzionata dal mercato di gennaio non poteva non cambiare anche fisionomia e caratteristiche.  E allora la Virtus Francavilla, che aveva subito quattro gol in una sola partita a Lecce e Cosenza, e che ha la peggior difesa del campionato fuori casa, prende appena un gol nelle ultime tre e colleziona due 0-0 consecutivi. La partita di Reggio su un campo ai limiti del praticabile ci restituisce una squadra capace di non soffrire quasi per nulla in area di rigore gli avversari, e di non dare mai l'impressione di poter subire gol. Organizzazione e mentalità vincente. La Virtus tiene bene il campo, non concede mai il fianco.

D'Agostino la rivolta a partita in corso come fosse un calzino, cambia tre moduli, vuole duttilità in tutti i reparti. Spera anche di poter dare la scossa nella ripresa, ma avviene il contrario e la squadra biancazzurra non crea più nulla. Rimane un buon punto e una difesa bunker, come definita dallo stesso tecnico. Tre gol presi nelle ultime cinque, solo la Reggina ha subito meno nelle stesse partite e persino il Lecce ha subito una rete in più. C'è poi l'altra faccia della medaglia: l'attacco per ora non gira, ma era la prima da titolare per Partipilo, che pure aveva fatto bene nel primo tempo, l'intesa con Parigi va migliorata e le condizioni atletiche di Anastasi sono destinate a crescere. Quando la Virtus ritroverà anche l'attacco potrà vantare un pacchetto arretrato registrato e sicuro. Nel frattempo non vince, ma non perde: e può anche vedere il bicchiere mezzo pieno.