La vigilia di Pordenone-Lecce: fermo per burocrazia Armellino

 di Matteo Bottazzo Twitter:   articolo letto 69 volte
La vigilia di Pordenone-Lecce: fermo per burocrazia Armellino

Sabato sera allo stadio "Ottavio Bottecchia" di Pordenone il Lecce si gioca la possibilità di affrontare una tra Palermo e Cagliari nell'ottavo di finale di Tim Cup, un traguardo raggiunto solo una volta nella centenaria storia giallorossa. Per quello che potrebbe essere un appuntamento con la storia, Roberto Rizzo non potrà contare su Pacilli e Costa Ferrreira, alle prese con dei problemi fisici, mentre è ancora auto per problemi burocratici Marco Armellino per iul quale non è ancora stato completato il suo tesseramento. Pertanto l'allenatore dei salentini dovrebbe schierare a centrocampo il duttile Lepore, mentre in avanti permangono i dubbi che riguardano l'utilizzo di Di Piazza, chissa se verrà schierato come esterno d'attacco o come terminale offensivo come nella vittoriosa sfida di Vercelli.

Il tecnico del Pordenone dovrà fare a meno di Martignago, espulso nel corso della vittoriosa trasferta di Venezia, perciò dietro la punta Gerardi agiranno, l'esordiente Ciurria, arrivato pochi giorni fa dallo Spezia e l'ex Foggia Maza; la regia sarà affidata all'oggetto del desiderio del Lecce Salvatore Burrai inseguito già dai tempi di Franco Lerda.  In difesa tutto confermato giocherà il pacchetto composto da Formiconi, il capitano Stefani, Parodi e De Agostini.