Lecce, Liverani: "Dobbiamo ripartire con una prestazione da Lecce"

25.02.2019 18:06 di Stefano Sozzo Twitter:   articolo letto 118 volte
Fonte: Matteo Bottazzo
Lecce, Liverani: "Dobbiamo ripartire con una prestazione da Lecce"

Così mister Liverani presenta la gara di domani sera in casa contro il Verona, queste le sue impressioni: “Ho visto nei ragazzi la delusione e l’amarezza, credo che questa squadra abbia sbagliato la partita nella totalità. In una giornata negativa siamo riusciti comunque a fare un gol e rischiare di farne un altro. Abbiamo l’occasione già martedì in casa contro il Verona davanti al nostro pubblico. Noi dobbiamo fare la nostra prestazione tattica, fisica e mentale. Solo così possiamo portare a casa il risultato. A Cittadella questo tipo di prestazione non c’è stata. Posso aver sbagliato anch’io dal punto di vista tattico oltre ai ragazzi scesi in campo”.

“Dopo tante giornate, questa squadra poteva cadere. È successo, non ne facciamo un dramma. Domani sera ce la giochiamo alla pari contro una squadra che è stata costruita per vincere. Il risultato di domani dipenderà da tante varianti ma sono sicuro che la squadra farà una prestazione da Lecce”.

“Non siamo riusciti ad interpretare la partita. L’1 a 1 lo abbiamo preso su una giocata provata in allenamento. Non sono stato bravo a instradare i ragazzi. Forse non siamo riusciti a controllare il vantaggio, i ragazzi poi sono stati in balia dell’avversario. Prendiamo questa sfida e mettiamola da parte, coscienti di non voler più ripetere una prestazione così”.

“La rosa è abbastanza ristretta, siamo con 18/19 giocatori, visti anche gli infortuni, quindi devo contare su tutti. Ci sarà qualche cambio domani come anche nella partita contro il Palermo”.

“Mancosu non era a disposizione al 110%, ho aspettato per averlo al top. Sabato, anche qualora ci fosse stato lui, comunque avremmo subito la sconfitta. Valuterò se schierarlo già domani”.

“ La qualità dei giocatori del Verona non sto qui a raccontarla. Non possiamo metterla sulle individualità perché non ci sarebbe partita. Loro hanno Pazzini che  un giocatore fuori categoria. Noi, all’andata, siamo riusciti a giocare in modo tale da impedire alle loro individualità di venire fuori. Dobbiamo dare una risposta importante, consapevoli di ciò che abbiamo fatto ma tranquilli e liberi con la testa”.

“Fare delle differenza tra partite in casa ed in trasferta non serve a nulla anche perché i numeri dicono il contrario. Noi non schieriamo una linea difensiva a seconda se giochiamo in casa o in trasferta. Abbiamo preso dei gol ma sempre nella totalità della squadra. Se farò dei cambiamenti è perché l’avversario che affronto lo richiede in termini di caratteristiche e qualità”.

“Loro giocano con il 4141, però, dipende sempre come viene interpretato. Hanno Lee che si muove in mezzo alle linee e altre varianti che adottano in base alle squadre che incontrano. A prescindere dai numeri, conta l’interpretazione. Noi sappiamo che possiamo avere dei problemi sulle fasce, loro sanno benissimo che dovranno stare attenti a coprire la zona centrale”.

“I ragazzi stanno facendo un decorso post partita giusto. Hanno preso 4 gol, ieri erano ancora amareggiati, oggi li ho visti carichi ed energici. I ragazzi non possono cadere su una partita della domenica, un risultato non può inficiare delle certezze maturate giornata dopo giornata. Io non ho dubbi sulla grinta e sulla voglia che la mia squadra metterà domani, poi potremmo non vincere ma sull’intensità ci metto la mano sul fuoco”.