Lecce più forte di tutto. Ma i tifosi chiedono rispetto: l'ennesimo arbitraggio che non è piaciuto

14.04.2019 08:21 di Redazione TuttoCalcioPuglia.com Twitter:    Vedi letture
Lecce più forte di tutto. Ma i tifosi chiedono rispetto: l'ennesimo arbitraggio che non è piaciuto

Sui social, ma non solo. Ai tifosi del Lecce proprio non è andato giù l'arbitraggio di ieri, durante la sfida contro il Carpi, del signor Fabio Piscopo. E in effetti, guardando le immagini, qualche decisione discutibile del direttore di gara classe '86. Su tutti un fallo di mano di Kresic determinante per l'esito finale di un violento tiro in porta di Tachtsidis all'inizio del secondo tempo, sommato a tanti piccoli contatti di gioco non segnalati e che hanno fatto imbestialire il pubblico di casa. 

Ma anche alla società, con il direttore sportivo Meluso che non le ha mandate a dire all'arbitro di Imperia subito dopo il duplice fischio. Così come il presidente Saverio Sticchi Damiani, che ha preferito non commentare gli episodi in mixed zone per non alzare il polverone. Liverani è stato quasi costretto a togliere Tabanelli per il nervosismo, Tachtsidis in settimana ha denunciato come "Gli arbitri - le sue parole in conferenza stampa - fanno il loro mestiere, ma bisogna avere rispetto dei calciatori che scendono in campo: se fai il fenomeno e mi prendi in giro, io m'incazzo", con riferimento a Di Martino.

È evidente come continuino ad essere tanti gli errori contro i salentini, che ancora una volta però hanno dimostrato di essere più forti di tutto. Basterà? Lo vedremo in queste ultime settimane di campionato. Intanto i tifosi chiedono rispetto e che la società si faccia sentire nelle sedi opportune. Perché poi il pensiero finisce lì, anche a quel rigore regalato al Brescia contro il Foggia.