INTERVISTA - Ds Monopoli: "Nessuna fretta sul mercato, le idee ci sono. Folo? Per il Bari è incedibile"

15.01.2020 11:30 di Dennis Magrì   Vedi letture
INTERVISTA - Ds Monopoli: "Nessuna fretta sul mercato, le idee ci sono. Folo? Per il Bari è incedibile"

Mercato oculato da parte del Monopoli nella prima metà di gennaio, la società biancoverde valuta nuovi rinforzi da portare alla corte di mister Scienza e prova a piazzare qualche calciatore in esubero. Per fare il punto sulle trattative, TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato in esclusiva il direttore sportivo Massimo Cerri.

Direttore, prima le cessioni?
“Fin qui abbiamo ceduto solo Mendicino al Rimini. La rosa al momento è abbastanza al completo in tutti i settori e la classifica che abbiamo ci permette anche di non fare scelte affrettate”.

Sul fronte entrate ci sono idee?
“Le idee le abbiamo, ne parliamo con il mister. L’ideale sarebbe cominciare a pensare come potrebbe essere il Monopoli del prossimo anno. Non sarebbe male iniziare a prendere già dei giovani interessanti e lavorarci su un’ottica di diciotto mesi: sarebbe già un grande vantaggio per noi”.

Anche perché non è poi così facilmente migliorabile questo Monopoli.
“Esatto. E io sarò sempre grato a questo gruppo, da sempre affiatato e che nei momenti di difficoltà si è aiutato. Ci sono inoltre degli equilibri che non vorrei cambiare, perché conta il gruppo più di un singolo giocatore”.

Nelle scorse settimane si è parlato di Folorunsho. Ci descrive la situazione?
“C’è stato un contatto con il diesse Scala, abbiamo un buon rapporto come società con il Bari. Ci hanno risposto che non è in uscita essendo un under di valore e ne abbiamo preso atto”.

Mentre per Giorno e Fella avete avuto delle richieste?
“Più che richieste ci sono stati dei sondaggi. Alcune società prendono informazioni, magari per poi prelevarli a giugno. All’80-90% restano qui, a meno che non arrivino proposte indecenti”.

Rota in scadenza, rinnovo in vista?
“Ci stiamo lavorando, a breve contiamo di chiudere. C’è la volontà da entrambe le parti di continuare insieme”.