INTERVISTA - Monopoli, Antonino: "Il 3° posto? Non è casuale, ma restiamo umili. Contro Rende e Ternana le parate più belle"

12.11.2019 18:00 di Domenico Brandonisio   Vedi letture
Vittorio Antonino
Vittorio Antonino

Una saracinesca tra i pali. Non c'è solo Menegatti a difendere i colori del Monopoli: a lui si alterna, con ottimi risultati, Vittorio Antonino, promettente under che nella passata stagione ha giocato con il blasonato Taranto. I bianco verdi sognano anche grazie alle sue prodezze. Ecco quanto raccontato alla nostra redazione.

Si parte, prima di tutto, dal successo contro la Viterbese che è valso il terzo posto in classifica: "E' stata una partita più complicata del previsto, la Viterbese è una squadra fisica e difficile da battere. Ci siamo difesi bene, facendo il nostro gioco allo stesso tempo. Abbiamo giocato, conquistato campo e creato diverse occasioni. Abbiamo rischiato qualcosina soltanto nei minuti finali. Classifica? Non è un miracolo se siamo così in alto. Possiamo migliorarci ancora, anche contro le big abbiamo dominato o comunque sfoggiato senza paura il nostro gioco. Combattiamo con aggressività ed umiltà. Spirito che dovremo mantenere anche contro il Bisceglie. Affronteremo i nerazzurrostellati come se fossero primi in classifica". 

Da Taranto a Monopoli le differenze sono vistose: "Sono in una categoria superiore, questo è importante. La differenza di livello si vede, ma con impegno ed umiltà mi sto trovando bene ed ambientando bene. Non resta che continuare cosi fino alla fine. La parata più bella? Quella contro la Ternana, anche se eravamo in vantaggio. Ma non da meno sono state anche quelle effettuate contro il Rende. Utile, poi, per come è andata a finire". 

Positivo il giudizio sulla città adriatica: "E' una città bellissima, piena di turisti anche in questo periodo. Una località a passo d'uomo, dove c'è tutto. E' una delle città più belle della Puglia. Obiettivi personali? Coincidono con quelli della squadra".