INTERVISTA - Monopoli, Laricchia: "Fella l'ideale per Roselli. Mancano ancora due o tre pedine"

15.08.2019 13:00 di Dennis Magrì   Vedi letture
INTERVISTA - Monopoli, Laricchia: "Fella l'ideale per Roselli. Mancano ancora due o tre pedine"

Un Monopoli scatenato sul mercato, a cui manca davvero poco per completare una rosa molto forte e che ha già fatto benissimo nei primi due turni di Coppa Italia. Come conferma l'amministratore unico biancoverde, Alessandro Laricchia, in esclusiva ai microfoni di TUTTOcalcioPUGLIA.com: "Siamo entrati nella storia della società perché non era mai successo di arrivare al terzo turno - ammette - è stata una serata piacevole e storica. Ora c'è il Frosinone: siamo consapevoli della netta differenza, visto che la loro è una squadra appena retrocessa dalla Serie A, ma mi aspetto comunque di mettere in difficoltà gli avversari e di fare bella figura".

Che ne pensa del gioco di Roselli?
"Penso sia ancora un cantiere aperto. Cambiare non è mai facile, noi abbiamo fatto tanti movimenti. Valuteremo più in là. Nel frattempo dobbiamo impegnarci tutti per metterlo nelle condizioni di far bene. Ci sarà bisogno di qualche mese per far funzionare la macchina".

Sui social si parla di Monopoli come mina vagante.
"Se per mina vagante intendiamo quella società che vuole far divertire i tifosi, sono d'accordo. Ma quest'anno sarà un campionato difficile, l'obiettivo è mantenere la categoria; arrivati ai quaranta punti, proveremo a fare del nostro meglio. Ai nastri di partenza ci sono corazzate, gli obiettivi che avevamo nelle passate stagioni di arrivare in alto e poi tentare il tutto per tutto ai play-off, credo sia proibitivo. Ma noi non ci precludiamo nulla, pensiamo gradino dopo gradino".

Cosa manca dal mercato? Siete soddisfatti?
"Mancano due o tre pedine. Fella ha caratteristiche importanti per come gioca Roselli. Ora serve una punta strutturata, vedremo se il mercato - anche negli ultimi giorni - ci aiuterà. Siamo all'85-90% della rosa, serve qualcosina anche nel pacchetto under".

Lo scorso anno si parlava di Serie C falsata, ora la musica sembra cambiata...
"I presupposti sono interessanti perché vedo un campionato dove si rispettano le regole. Speriamo non ci sia un colpo di scena finale, visto che c'è sempre la questione Cerignola aperta. Si è fatto un passo in avanti rispetto al passato.