Monopoli, la scheda del futuro ds Cerri: ecco come si "presentava" un anno fa

21.04.2019 14:45 di Dennis Magrì   Vedi letture
Monopoli, la scheda del futuro ds Cerri: ecco come si "presentava" un anno fa

Come rivelato nelle scorse ore, Massimo Cerri sarà il nuovo direttore sportivo del Monopoli. Il dirigente, ieri in tribuna ad assistere alla gara tra i biancoverdi e la Cavese (clicca QUI per leggere), arriva dopo un buon lavoro svolto all'Alessandria, prima della separazione dello scorso marzo. 

Chi è Cerri? Ecco un estratto dell'intervista rilasciata l'1 marzo 2018 al portale alessandrianews.it: "Chiusa la carriera da calciatore professionista ho firmato il primo contratto di allenatore del settore giovanile nel '94 al Piacenza. Avevo già il Diploma UEFA B conseguito qualche anno prima a Teramo. Dopodiché nel 2004 ho frequentato con successo a Coverciano il corso Uefa A, che consente di allenare tra i professionisti fino alla Serie C e di fare il 'vice' in B e in A. Come ho già ricordato, negli ultimi tre anni ho avuto la fortuna di avere incarichi come DS a Piacenza, Cosenza ed Alessandria. Sono convinto che tutti questi passaggi - calciatore, istruttore, allenatore - mi abbiano aiutato per svolgere al meglio l’attuale professione". 

Pur avendo tanti anni alle spalle nel mondo del calcio, possiamo dire che nelle vesti di direttore sportivo lei sia quasi un esordiente. 
"Esatto, mi ritengo un esordiente e per questo studio e mi aggiorno continuamente. Da "studente" vero e proprio (ho frequentato per un buon periodo la facoltà di Medicina) studiavo molto meno, ora cerco di sapere e capire tutto quello che la mia professione richiede. Credo che il direttore sportivo debba essere quasi come un responsabile delle risorse umane, con i giocatori bisogna fare un bel colloquio per capire se ci sono le giuste motivazioni ... e solo a quel punto si parla di contratto. La Serie C la conosco bene; posso dire che di società ben organizzate come l'Alessandria ce ne sono poche, sia per ciò che riguarda le strutture a disposizione della prima squadra che per il settore giovanile".