Juventus, Sarri: "Il Lecce è una squadra viva che concede poco"

26.10.2019 18:31 di Stefano Sozzo Twitter:    Vedi letture
Fonte: Matteo Bottazzo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus, Sarri: "Il Lecce è una squadra viva che concede poco"

Al termine dell’incontro contro il Lecce, mister Sarri parla ai giornalisti, questo il suo pensiero:  “Commento solo i giocatori che ho a disposizione. Non parlo di Mandzukic. Abbiamo creato e sprecato tanto, ci vuole maggior cattiveria sottoporta. Siamo mancati anche nella gestione della gara in un momento decisivo. Abbiamo creato un’occasione ogni quattro-cinque minuti. Bernardeschi ha avuto le sue chance. Sul finale, siamo caduti in una partita sporca che non è l’ideale per noi. Io credo che questa squadra abbia una sua identità, deve solo giocare come sa. Per sessanta minuti abbia giocato un buon calcio attaccando bene gli spazi. Se riuscissimo a crescere nelle individualità ne gioverebbe anche il collettivo. Dobbiamo fare gol”

“Nel mio modo di intendere il calcio, il play ha sempre avuto un ruolo fondamentale. Bentancur può giocare in quel ruolo, è scontato che Pjanic abbia una maggiore esperienza. Creiamo palle gol con grande facilità ma questo deve essere uno spunto positivo, non ci dobbiamo rilassare altrimenti diventa un problema. Non conosco ancora le condizioni di Pjanic, mentre ad Higuain stanno applicando dei punti di sutura. Non sappiamo se farà ulteriori accertamenti qui o a Torino. Il Lecce ha proposto poco dal punto di vista propositivo rispetto alle partite precedenti. È una squadra viva che concede poco. Nei venti minuti finali ha fatto un’ottima fase difensiva”.