Taranto, col Nardò segnali importanti ed incoraggianti

16.09.2019 14:15 di Christian Cesario Twitter:    Vedi letture
Stefano D'Agostino
Stefano D'Agostino

La vittoria ottenuta per 4-0 nel derby col Nardò ha fornito indicazioni importanti a Nicola Ragno: la squadra ionica, nonostante un primo tempo un pò sottotono dove, comunque, è riuscita a creare l'occasione più importante col palo colpito da Favetta, continua nel suo percorso di crescita. Alla terza giornata di campionato, i rossoblù occupano la terza posizione in classifica, a 6 punti, con Brindisi, Bitonto, Foggia e Gravina ma, soprattutto, alle spalle di Fasano e Gelbison. Giungono buone indicazioni dalla difesa: nelle ultime due uscite, gli ionici hanno rischiato poco e niente contro gli avversari, con Giappone che mantiene, così, la porta inviolata. Altri segnali importanti: il ritorno di D'Agostino, condito da un'autentica punizione dal limite trasformata in rete; la prima volta di Leo Guaita che, così, si sblocca con la maglia rossoblù e, soprattutto, il doppio sigillo di Antonio Croce che, entrato nella ripresa, ha chiuso, poi, la contesa. E' un Taranto che, giorno dopo giorno, continua ad andare avanti nel suo percorso di crescita ed assimila, sempre di più, i concetti di Nicola Ragno.