Taranto, D'Agostino sulla trasferta di Nola: "Alto coefficiente di difficoltà"

02.02.2019 11:22 di Christian Cesario Twitter:   articolo letto 282 volte
Stefano D'Agostino
Stefano D'Agostino

L'ultima gara del trittico settimanale vede il Taranto far visita ad un insidioso Nola, squadra scorbutica da affrontare soprattutto sul terreno dello "Sporting Club" dove ha conquistato finora cinque delle sette vittorie stagionali e dove, a giudicare dalle statistiche, non conosce mezze misure. I campani, infatti, hanno registrato sul proprio campo cinque vittorie e sei sconfitte senza neanche un pari. Motivo ulteriore in casa Taranto per tenere alta la concentrazione e provare ad allungare la serie positiva che perdura da dieci giornate (sei le vittorie consecutive).

A presentare la sfida valevole per la 22° giornata del campionato di serie D girone H, è uno degli attori principali di questo Taranto, Stefano D'Agostino: "Il Nola ha cambiato allenatore e - spiega il n.5 rossoblu - vorrà ripartire con un risultato importante tra le mura amiche. Ci sono ancora 13 partite da disputare e 39 punti pesanti in palio. Abbiamo sostenuto tanti sacrifici per guadagnare questa posizione di classifica e vogliamo restarci. Una delle qualità che stiamo esprimendo in questa fase riguarda soprattutto l'umiltà ed il rispetto per ogni avversario. Il Nola annovera giocatori che hanno calcato campi importanti e tanti giovani interessanti. In Campania poi storicamente è sempre difficile fare risultato. Non temiamo la stanchezza in quanto abbiamo una rosa di 23 titolari ed il mister è bravo - conclude D'Agostino - a cambiare gli interpreti senza snaturare le nostre caratteristiche". Arbitrerà la sfida (inizio ore 14:30) il sig. Mattia Caldera di Como coadiuvato dagli assistenti Venuti di Valdarno e Carpano di Siena.