Taranto, il punto sugli acquisti: ottimo lavoro di Volume

 di Manuel Panza Twitter:   articolo letto 314 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Taranto, il punto sugli acquisti: ottimo lavoro di Volume

Un avvio di mercato più che positivo per quanto riguarda il Taranto, nelle due settimane di luglio il ds Luigi Volume ha ufficializzato diversi colpi e la squadra è quasi al completo. Lunedì partirà il ritiro e avere già buona parte della rosa a disposizione significa molto, perché nelle passate stagioni, ad inizio campionato, si lasciavano per strada tanti punti a causa proprio della poca intesa tra tutti i giocatori.

La rosa che sta nascendo sembra all'altezza della piazza. Tra i pali, oltre alla conferma di Pizzaleo, è ottimo l'acquisto del para-rigori Pellegrino, senza dimenticare anche il portiere scuola Catania Spataro.
In difesa ritorna per la terza volta a Taranto Claudio Miale, che probabilmente giocherà al fianco di D'Aiello: entrambi si conoscono già molto bene vista l'esperienza più che positiva a Bisceglie. Inoltre ci sono Milizia e Scoppetta, entrambi ex Sicula Leonzio: anche loro sanno come si vincono i campionati di Serie D. La sorpresa in questo ruolo potrebbe essere Sgambati, giocatore classe 1998 con alle spalle le stagioni con l'Avellino Primavera, dove ha anche indossato la fascia da capitano. Da Catania arriva invece un altro promettente, classe 1999, Simone Panto.

A centrocampo potrebbe fare la differenza l'ex Palmese Antonio Crucitti, mediano di qualità, autore di quattordici gol nella passata stagione. Da Palmi arriva anche il classe 1992 Davide Corso, si dice un gran bene di lui: cinque reti realizzate con la maglia neroverde nell'ultima annata. Si punta anche su due giovani del 1998: Vittorio Palumbo, già diciannove presenze in Serie D con la maglia del Picerno condite da una rete, ed Eugenio Lorefice: ex Sicula Leonzio, dove ha collezionato tre presenze. Ritorna, inoltre, il giovane centrocampista che già aveva fatto vedere buone giocate ad agosto scorso, ovvero Simone Fanelli.

L'attacco è il reparto maggiormente potenziato. Il colpo più importante è probabilmente quello di Manuel Pera, ricercato da tantissime squadre grazie alle sue 81 reti nelle ultime tre stagioni, quasi un gol a partita di media. Non è l'unico top, però, perché hanno firmato anche giocatori noti in Serie D come Bojan Aleksic e Cristiano Ancora, che possono rappresentare le armi in più per la prossima stagione. Oltre a loro, ci si attende molto anche da Santiago Dorato, classe 1986 con quasi cento gol in carriera. La sorpresa per quanto riguarda questo reparto, invece, può essere Lion Giovannini, esterno classe 1995 di ottima prospettiva.