Carmelo La Volpe, presidente dell'Ars et Labor Grottaglie, si racconta tra le pagine del sito ufficiale del club. Spazio a un bilancio di di questi primi quattro anni di gestione: “Bisogna crederci e lavorare sodo. Gestire una squadra di calcio non è per niente un gioco ma è un lavoro decisamente gravoso che porta via tempo e risorse. Nella vita però, se uno ci crede, può realizzare tutto ciò che desidera. Abbiamo fatto per tanti anni calcio in un certo modo e non è semplice, nel dilettantismo le difficoltà sono molteplici, ma una piazza come Grottaglie merita attenzioni particolari e, lavorando in modo serio, i risultati si ottengono”.

Poi, un'aggiunta sul mercato: “L’organico è importante e di tutto rispetto e non necessita di ulteriori rinforzi. Siamo comunque alla finestra qualora dovesse capitare l’occasione per il colpo importante, non ci faremo trovare di certo impreparati. La nostra rosa è al momento ben assortita sia nel parco under che in quello over ma ribadisco, non ci tireremo indietro qualora dovesse presentarsi l’occasione propizia”.

A chiudere, un commento sul traguardo dell'Eccellenza: “Fa tutto parte di un percorso, non è sicuramente un punto di arrivo ma non al momento, proprio perché il momento storico che stiamo vivendo è forse tra i più drammatici di sempre, bisogna essere cauti ed andarci con i piedi di piombo. Il nostro desiderio è quello di riportare il Grottaglie in categorie ancora più importanti ma ripeto, in questo particolare momento non possiamo permetterci di sottovalutare ogni aspetto legato al bilancio.Continuiamo a lavorare con questo bel gruppo che abbiamo costruito, pensando comunque a qualcosa di più importante senza però accelerare sui tempi. Non è semplice poter affermare che  quest’anno o l’anno prossimo andremo in serie D, ci vuole molta cautela”.

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 15:00
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print