Il 24 maggio di 56 anni fa sapeva di gloria per il calcio tranese. La Polisportiva Trani, pareggiando all'ultima giornata in casa contro il Chieti, conquistò una storica promozione in Serie B. Provvidenziale fu un gol del centrocampista Filippo Bitetto, che contribuì anche a tenere a distanza gli assalti degli abruzzesi, che poi chiusero il girone C di Serie C con 44 punti (ai biancazzurri per festeggiare ne furono sufficienti 46). Correva la stagione 1963/64. Un autentico trionfo, dato il primo posto finale: all'epoca non c'erano playoff, avrebbe avuto accesso tra i cadetti soltanto la prima di ogni girone. Che, oggi come allora, erano tre. Presidente di quella squadra fu il signor Gramegna, allenatore Vincenzo Marsico: foggiano classe 1912, era stato già allenatore di Foggia (a più riprese), Bari e perfino dello stesso Chieti, nel 1959/60. Nel 1964/65 venne riconfermato e contribuì all'unica storica salvezza in B dei tranesi, per poi emigrare a Pescara. 

Cannoniere della squadra fu Cosmano con 12 reti, difensore e bandiera del club invece il difensore Pappalettera, tranese doc classe 1940.  Precipitarono in D, al contrario, i rivali del Bisceglie. 

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Dom 24 maggio 2020 alle 18:31
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print