I 4 argentini dell’Ugento quest’anno hanno dimostrato d’essere quella marcia in più per portare la squadra giallorossa davvero in alto, a tal proposito i microfoni di TUTTOcalcioPUGLIA hanno raggiunto Torre San Giovanni, la marina scelta da Damian Sciacca, Ivan Regner, Emmanuel Martinez e Lucas Garcia per trascorrere le vacanze estive.
Le risposte alle nostre domande fatte al quartetto argentino hanno riscontrato risposte molto simili e convinti della decisione presa.

Come hai passato quest'anno a Ugento?
Damian Sciacca: “Togliendo quel che purtroppo è successo in scala mondiale con l’emergenza Covid-19 è stato un anno bellissimo.
Se parliamo a livello calcistico penso che si sia fatto un grandissimo lavoro, abbiamo terminato il campionato terzi nel primo anno di eccellenza per la società di Ugento, giocando un bellissimo calcio e purtroppo è stato un peccato che non abbiamo potuto finire l’ anno calcistico sul campo, perché sono convinto che con il modo in cui siamo arrivati alle ultime cinque giornate avremmo potuto ottenere qualcosa di più, sono sicuro.
A livello personale mi sono trovato molto bene, in un paese che ha persone molto gentili, sempre predisposti per quello che uno ha bisogno e per noi che veniamo dall'estero, ti fanno sentire comodo e per noi e molto importante”.

“Mi sono trovato benissimo”, queste invece le parole brevi, coincise e ferme di Martinez e Garcia, mentre Ivan Regner dice addirittura che “Uno dei migliori anni sinceramente fino allo stop del Covid”.

Vorresti rimanere o vuoi cercare di cambiare squadra?
Damian Sciacca: ”Certo che voglio rimanere, penso e sono convinto che ancora possiamo fare molto di più a livello di squadra e pure a livello personale, voglio e so che posso dare ancora molto in più.
Purtroppo il mio inizio quest’anno è stato un po' difficoltoso, cose che succedono a tutti calciatori, ma l’ importante è che mi sono ripreso al 100% , ho finito l’anno in una bella forma e adesso sto lavorando per arrivare molto bene all’inizio della preparazione. Voglio essere lo  Sciacca che la società e il mister hanno cercato all’inizio dell'anno scorso e ritrovare quella fiducia, e lo sarò.
Vediamo cosa succede, come sappiamo in questi casi non dipende solo da me, ma la mia voglia di rimanere è piena”.

“Voglio rimanere ad Ugento” affermano Garcia e Martinez lanciando così uno squillo alla società giallorossa, così come Regner che anch’esso vorrebbe restare e dice anche di voler fare meglio dell’anno appena trascorso.

Hai ricevuto qualche offerta da qualche altra squadra?
Damian Sciacca: “Onestamente di solito in questo periodo cerco di allontanarmi un po' da tutto questo, ma sempre qualcuno si fa sentire almeno per vedere qual è la situazione e l’idea di uno, pero la priorità è e sarà Ugento”. Questa è la stessa idea di Ivan Regner che non ha ricevuto offerte ma la priorità resta la società giallorossa, mentre ad aver ricevuto un’offerta sono in due, Martinez e Garcia.
“Si ho ricevuto un’offerta dall’Argentina, ma voglio restare qua”, afferma Martinez, a differenza di Garcia che ha ricevuto si un’offerta ma stando alle sue parole, “nulla di interessante”.

Secondo te quale è stata la partita più bella?
Damian Sciacca: “A livello personale direi che la ultima contro Vigor Trani, perché vincere 5 a 1 contra una squadra del genere, scavalcandoli per finire terzi in classifica, giocando un bellissimo calcio, anche per la doppietta personale in quella partita, che mi ha fatto molto piacere , direi che quella partita. Poi possiamo aggiungere una partita molto bella e importante per la storia dell’Ugento, come l’esordio in Eccellenza contro il Barletta 1922, che abbiamo anche vinto. Aggiungerei anche la partita contro l’Otranto, è stato un pareggio con sapore agrodolce per il risultato, ma il calcio che abbiamo fatto quella partita per momenti è stato degli migliori dell'anno”.
Come Sciacca la pensa Regner, ovvero l’esordio in Eccellenza dell’Ugento:”La partita più bella è stata contro il Barletta 1922, la prima giornata di campionato, in primis per il risultato e poi per tutto quello che viene dietro”.

Visioni differenti e molto soggettive sulle gare, per Emma Martinez ad esempio: “La partita più bella è stata con il Vieste all’andata nella seconda giornata del campionato vinta 0-4”, mentre per Garcia è stata quello dello scorso 16 febbraio: “Per me è stata quella col Bisceglie”, e già, la gara che terminò col punteggio di 4-1 con una doppietta proprio di Lucas Garcia.

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Sab 27 giugno 2020 alle 17:30
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print