Stamane il presidente del Manduria Sport 1926 Elio Palmisano, in esclusiva a TUTTOcalcioPUGLIA, si è espresso sui propri tifosi, sul nuovo obiettivo stagione della squadra biancoverde e sull'emergenza Coronavirus del nostro Paese.

Presidente, parlando in chiave playoff, suppur a 5 giornate dal termine il Manduria dovrà affrontare in questa volata finale anche le prime due della classe. In ottica playoff, avete dimostrato di essere una delle squadre più attrezzate per il salto in Eccellenza.
"Ce la stiamo mettendo tutta, siamo in Promozione per il primo anno e doveva essere un anno per mantenere la categoria, a dicembre abbiamo deciso con sacrifici di mettere mani sul mercato e abbiamo cambiato l’obiettivo".

I suoi tifosi nelle scorse ore hanno dimostrato di avere grande rispetto e stima verso chi in queste ore sta facendo l’impossibile per combattere l’emergenza coronavirus. 
"Li ringrazio ancora una volta, hanno esposto anche uno striscione nella giornata dell’8 marzo per la festa della donna, oltre a quello di ieri. Hanno dimostrato di essere una tifoseria sani principi".

Si sente di dire qualcosa ai manduriani, visto anche che sono risultati positivi i due medici del paese?
“Consiglio, come presidente di un’associazione di volontariato e con una postazione 118, di restare a casa. Dobbiamo uscire vittoriosi da questa battaglia, ho bisogno di tutti e non voglio nessuno, neanche con una banalissima febbre".

Inoltre il presidente aggiunge una nota importante per favorire la ripresa del calcio nella città di Manduria, ossia creando il settore giovanile partendo dal basso, per ora solo piccoli amici, primi calci e pulcini. La novità? I “piccoli calciatori” non pagano alcuna quota ricevendo tutto il kit del Manduria se residenti del paese.

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Sab 21 marzo 2020 alle 18:45
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print