L’Atletico Racale è pronto oramai a salutare glorioso il campionato di promozione riversandosi così in Eccellenza, pur non avendo ancora l’ufficialità che ricordiamo arriverà il 4 di giugno. A tal proposito TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato in esclusiva il presidente Francesco Cimino che si è esposto a noi molto positivo e fiducioso del lavoro e delle decisioni che prenderà la federazione in merito alle promozioni.

Presidente siamo in dirittura d’arrivo, si può dire Racale in Eccellenza o teme in un annullamento del campionato?
“Dalle indiscrezioni e interviste varie fatte ai rappresentati del calcio pugliese e nazionale, non credo che ci sia intenzione di annullamento. Ci sarebbe l’ipotesi di cristallizzare la classifica e laddove ci fossero gironi con squadre ad aver disputato gare in più, come il nostro, in tal caso si procederebbe verso la classifica con media punti. Ma comunque cambierebbe poco, confermando noi in testa, seguiti dal Matino”.

Se paradossalmente venisse annullato il campionato cosa farà la società?
“Ribadisco, non credo ci sia un annullamento anche perché non ci sono i presupposti. Qualunque tipo di altro discorso vogliano intraprendere il Racale rimane comunque in testa”.

E’ saltata la finale di Coppa Italia, ha una proposta da lanciare riguardo la coppa?
“Un’idea sarebbe assegnarla ex equo a Sly e Racale visto che non si può giocare la finale. Se per assurdo si dovesse giocare ora noi non siamo attrezzati a seguire il protocollo sanitario, ci sono spese troppo importanti da sostenere. Giocarla a settembre non sarebbe la stessa cosa poiché si presenterebbe un’altra rosa rispetto a quella di oggi”.

Sezione: ECCELLENZA&PROMOZIONE / Data: Sab 30 maggio 2020 alle 16:30
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print