Altro pareggio in salsa campana per il Bisceglie, reduce dallo 0-0 di Caserta dopo l’1-1 casalingo contro l’Avellino. Un risultato che consente ai nerazzurri di mantenere invariato il ritardo nei confronti di Picerno e Vibonese, che hanno pareggiato per 0-0 nello scontro diretto, e che porta a due i risultati utili consecutivi dopo lo stop di Potenza.

La formazione di Mancini ha corso anche qualche rischio al “Pinto” contro una squadra infarcita di ex (dal tecnico Ginestra ai vari Cerofolini, Petta, Longo, Starita e Crispino), ma ha avuto il merito di non disunirsi portando a casa un punto. Con il rientro di Ebagua dal primo minuto e quello di Rafetraniaina dalla squalifica, il tecnico di Polignano a Mare ha potuto puntare nuovamente sul 3-4-3, pur non perdendo in termini di compattezza.

La mente dei tifosi biscegliesi, inutile negarlo, è già rivolta a domenica prossima quando nell'inedita cornice del "Veneziani" di Monopoli arriverà una Sicula Leonzio rinfrancata dal 4-1 rifilato al Potenza. I bianconeri sono stati gli unici diretti concorrenti del Bisceglie a vincere nel turno appena trascorso, tenuto conto del già citato pareggio tra Picerno e Vibonese, dello 0-0 tra Rende e Paganese e della sconfitta interna del Rieti contro il Catanzaro per 4-1. La situazione, allo stato attuale, è la seguente:

15. Vibonese 29
16. Picerno 26
17. Bisceglie 19
18. Sicula Leonzio 16
19. Rende 16
20. Rieti 12

Una vittoria consentirebbe al Bisceglie di dare una decisa spallata agli avversari di giornata, che scivolerebbero così a -6. Una sconfitta, viceversa, avvicinerebbe ancora di più Ebagua e compagni alle zone basse della classifica. Insomma, seppur non decisivo, lo scontro diretto di domenica prossima rappresenta già un primo crocevia fondamentale in chiave salvezza.

---> Per seguirmi su Facebook, CLICCA QUI!

Sezione: L'EDITORIALE / Data: Mer 12 Febbraio 2020 alle 00:00
Autore: Vincenzo Murgolo / Twitter: @@VincenzoMurgolo
Vedi letture
Print