L’INFORTUNIO  - "Oramai è alle spalle. Al rientro mi mancava il ritmo partita che sto finalmente ritrovando. Questo è stato il primo infortunio serio nella mia carriera, ho dovuto lottare con un edema alla caviglia che ancora oggi mi da fastidio. Con lo staff però abbiamo fatto tutto per bene e ora sono ok".

ROMA - "All'andata facemmo una buon. prestazione, la prima contro una grande squadra. Sappiamo che è una squadra tosta ma che non sta passando un buon periodo. Cercheranno di riprendersi, sta a noi fare in modo che non accada. Servirà una gara di personalità e di carattere per contrastare gente come Dzeko o gli esterni offensivi a disposizione di Fonseca. Ci aspettano partite difficili da qui alla fine, ma non escludo di fare punti anche all'Olimpico".

IL PROLUNGAMENTO DEL CONTRATTO – “Ci sono quasi ma non ci sto pensando. Mi farebbe piacere, significa che qualcosa di buono la sto lasciando“.

I NUOVI  – “Donati lo conoscevo abbiamo giocato insieme a Grosseto, ha fatto una carriera importante all'estero e qui sta dimostrando la sua affidabilità.- Barak è stratosferico, si è inserito bene con grande umiltà già dal modo di salutare capisci che persona hai davanti. Saponara ha delle grandi qualità anche grazie a lui abbiamo alzato il tasso tecnico".

LA LOTTA SALVEZZA – “La nostra serie di vittorie ha tirato dentro questa lotta più squadre, noi però dobbiamo pensare al nostro obiettivo e dare continuità ai risultati senza guardare gli altri".

IL NUOVO MODULO E I GOL – “Con il 4-3-2-1 per me non cambia molto, il mister mi chiede sempre di spingere e di difendere. Per quanto riguarda i gol spero di tornare a segnare, fare gol fa sempre piacere, anche se non arriva e magari lo faccio fare a qualcun altro però va bene lo stesso“.

Sezione: LECCE / Data: Gio 20 Febbraio 2020 alle 15:00
Autore: Matteo Bottazzo / Twitter: @teobottazzo
Vedi letture
Print