Lecce-Cosenza: gol vittoria di Mancosu allo scadere, buona la prova di Babacar

07.09.2019 20:01 di Stefano Sozzo Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lecce-Cosenza: gol vittoria di Mancosu allo scadere, buona la prova di Babacar

Amichevole dopo due giornate di campionato contro il Cosenza di Braglia, squadra costruita per un campionato da playoff in Serie B. Il Lecce scende in campo nel primo tempo con Vigorito tra i pali, quartetto arretrato composto da Rispoli, Riccardi, Lucioni, Vera, a centrocampo Shakhov, Petriccione, Tabanelli, Mancosu sulla trequarti con Farias-Babacar in attacco. Al 3’, bel fraseggio tra Shakhov per Farias e palla accanto per Mancosu che di prima spara alto. Subito dopo occasione per il Cosenza con un tiro dai 30 m di Laazar. Occasione per i giallorossi sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Babacar la prende di testa, palla che sorvola la traversa. Ancora Cosenza, Machach crea scompiglio sulla fascia sinistra, imbuca in mezzo senza la zampata vincente di Baez. Al 22’ il Cosenza con una palla in aerea spizzata da Baez impegna Vigorito che con un colpo di reni all’incrocio riesce a mettere fuori. Finalmente una grande occasione del Lecce, al minuto 36’ Shakhov serve Mancosu in mezzo che con un pallonetto poggia per Farias solo in area, la mette di piatto fuori. Si fa vedere anche Babacar, dopo aver rubato la palla a Idda si presenta davanti al portiere e si fa ipnotizzare da un attento Perina. Secondi dopo, è Farias a cercare la rete, la palla va fuori. Esordio con gol per Babacar. Al 45’, sugli sviluppi di una punizione, Petriccione va alla battuta e disegna precisamente per la testa di Babacar che non sbaglia. 

Nel secondo tempo il Lecce si presenta con gli stessi undici con un solo cambio La Mantia per Babacar. Ripresa amara per i giallorossi. All’8’, palla in area di rigore del Lecce, difesa troppo statica, la palla arriva a Trovato che insacca alle spalle di Vigorito. Escono Rispoli e Shakhov per Calderoni e Pierno. La sveglia del Lecce arriva con un cross di Shakhov dal lato destro, palla sulla testa di Lucioni che mette di poco a lato. Ancora Lecce, palla per le vie di centrali con Farias che imbuca per Tabanelli bravo a smarcarsi tra due giocatori avversari, palla a sinistra per Vera che con un cross rasoterra mette dentro per La Mantia bravo nell’anticipo, sfortunato per l’effetto della palla. Al 19’, escono Petriccione e Farias per Imbula e Ortisi. Al 22’ Kone emula il miglior Ronaldo, giocata su Calderoni e dal limite dell’area impegna Vigorito. Dopo minuti di passaggi in orizzontale, al 41’ arriva il primo tiro di Imbula, il pallone esce a lato alla sinistra del portiere. Subito dopo altro tiro dalla distanza, questa volta ci prova Tabanelli. Altri cambi, esce Imbula infortunato e Riccardi entrano Monterisi e Maselli. Proprio allo scadere, nel corso dei 2 minuti di recupero, arriva il gol vittoria firmato dal capitano Mancosu. Calderoni porta palla sulla sinistra mette palla in mezzo, finta di La Mantia e Mancosu con tiro all’angolino riesce a mettere alle spalle di Perina. Finisce 2 a 1 l’amichevole contro il Cosenza in attesa della prossima gara di campionato in trasferta contro il Torino.