Una sconfitta che fa male, non tanto per il risultato ma per come è maturata. Queste sono le parole di un deluso e amareggiato Fabio Liverani al termine del match contro il Verona. 

"Abbiamo fatto male, meritiamo questa sconfitta, dalla quale però traggo anche delle indicazioni positive. Dobbiamo migliorare sotto tantissimi aspetti. Il Verona ha fatto grandi movimenti e noi non siamo riusciti. scalare. Dopo il gol su punizione noi non siamo più riusciti a rimanere in partita. Peccato poi per quel solito pizzico di sfortuna con le occasioni di Majer e Lapadula"

CAUSE - "Non riusciamo a mettere un certo tipo di cattiveria ed attenzione, e questo è probabilmente un aspetto mentale. Non possiamo però pensare di fare punti solo contro le big. dobbiamo fare meglio negli contri diretti".

INFORTUNI. "Anche oggi siamo stati bersagliati dalla sfortuna. Ce la siamo giocata senza Petriccione, uscito malconcio da uno scontro con un compagno in allenamento. Poi Lucioni ha accusato dei conati di vomito, mentre Gabriel ha avuto un problema alla schiena che dobbiamo valutare. Soprattutto sarà Tachtsidis a doversi sottoporre a degli esami strumentali in seguito a una distorsione al ginocchio. Dispiace anche perché subiamo soprattutto a causa di scontri da gioco".

REAZIONE. "Riprenderemo subito a lavorare in vista del prossimo impegno. Vogliamo raggiungere la salvezza, non eravamo fenomeni dopo l'Inter, non siamo scarsissimi adesso. Dobbiamo solo impegnarci a reagire e riprendere la strada giusta"

"Da domani cominceremo a lavorare con la stessa voglia e umiltà di sempre, concentrati verso il nostro obiettivo che è la salvezza. Non eravamo fenomeni dopo l'Inter, non siamo scarsissimi adesso. Dobbiamo solo impegnarci a reagire e riprendere la giusta strada, anche perché questo è il nostro campionato fino a maggio. Sofferenza e difficoltà a cui dovremo saperci opporre"

Sezione: LECCE / Data: Dom 26 Gennaio 2020 alle 18:08
Autore: Matteo Bottazzo / Twitter: @teobottazzo
Vedi letture
Print