Lecce, squadra premiata in Provincia. Liverani: “Stati il gruppo più forte”

17.05.2019 19:15 di Francesco Ippolito Twitter:    Vedi letture
Lecce, squadra premiata in Provincia. Liverani: “Stati il gruppo più forte”

Quest’oggi, presso l’aula consigliare della Provincia di Lecce, sono stati premiati la squadra, lo staff e la società del Lecce. Queste sono state le parole del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva: “Rendo grazie al Presidente Sticchi Damiani per l’impresa che ha guidato e per il risultato importantissimo raggiunto per il nostro territorio. Ringrazio il mister e tutti i giocatori, ci avete regalato un sogno. Questo incontro è per stringervi la mano e per guardarvi negli occhi. La provincia di Lecce rappresenta 96 comuni, un territorio che ha sofferto per un Lecce in serie C. Ha gioito lo scorso anno per la promozione in serie B e quest’anno per questo sogno. Ci sono alcuni eventi che hanno segnato in positivo il nostro cammino. Penso all'infortunio di Scavone, alle tre vittorie in casa, a quella a Perugia e alla vittoria difficile contro la capolista. La Provincia di Lecce ha partecipato con tutto il popolo giallorosso a spingere questa squadra. In ogni bar ed in ogni luogo della provincia. Noi vi ringraziano da persone sportive e tifose. Ora avete una responsabilità importante. Siete gli idoli dei ragazzi. Vi chiameranno per partecipare a tanti eventi come anche quelli per la beneficienza. Siete riusciti a costruire un sogno e a farlo avverare. Siamo fieri di voi. Il Lecce in serie A è una vetrina per tutto il Salento. Saremo l’unica provincia del sud insieme al Napoli a giocare il campionato di serie A. Ci sono tanti studenti e ragazzi che vi stanno seguendo anche attraverso l’accoglienza. Grazie ragazzi, ci avete regalato un sogno”.

Queste invece le parole del numero uno dei giallorossi Sticchi Damiani: “Io volevo ringraziare il Presidente della Provincia per questa splendida cerimonia. Un evento come questo richiede questo risalto da parte anche delle istituzioni. Questa squadra ha avuto il clima di una squadra di provincia ma quando scendeva in campo sembrava una squadra internazionale. Una mentalità lontana anni luce dal calcio nostrano. I ragazzi hanno vinto questo campionato soli contro tutti. I ragazzi in campo hanno fatto qualcosa che resterà nella storia. Oggi tutti parlano del Lecce, di una storia del nostro territorio. Quando incontro qualcuno per strada, molti mi dicono eravamo in pochi a crederci. Mi auguro che in futuro siano in tanti a sostenerci, così come le istituzioni. Per fare qualcosa di importante in serie A abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”. 

Anche il tecnico Fabio Liverani ha lasciato delle dichiarazioni: “Io credo che quello che abbiamo fatto quest’anno sia un cammino tracciato dalla scorsa stagione. Ho trovato un gruppo e una società che aveva già costruito. Ho trovato gente equilibrata ed io e il mio staff siamo stati nelle condizioni di fare il nostro calcio.  Siamo sempre stati il gruppo più forte, anche lo scorso anno. Quest’anno abbiamo deciso di intraprendere una strada diversa sul piano tattico. Inizialmente con tanti ragazzi nuovi non è stato facile. Ringrazio i ragazzi per aver tutti insieme costruito un gruppo e poi una squadra. Se abbiamo vinto in un campionato von 4/5 squadre più forti di noi, vuol dire che il gruppo è stato il migliore, il più unito.  Ho sempre saputo di poter contare su ognuno dei miei ragazzi. Se oggi siamo qui a prendere elogi e complimenti per aver vinto e raggiunto il campionato più bello del mondo, è grazie al grande sacrificio di questi ragazzi. Nella mente di ogni tifoso del Lecce, questi ragazzi rimarranno degli eroi”.