Mister Liverani, durante la conferenza stampa della vigilia, rimescola le carte: 4312 o 352? Il modulo utilizzato contro l’Inter ha portato i suoi benefici e, complici le assenze ed il sistema di gioco del Verona, potrebbe essere utilizzato anche questo pomeriggio. Come ampiamente pronosticato, i giallorossi dovranno fare a meno di Calderoni e Farias infortunati, non solo, anche del nuovo arrivato Saponara in cerca della migliore condizione. A questo punto, tutto lascia presagire la conferma dell’undici titolare sceso in campo contro la squadra di mister Conte. Davanti a Gabriel, agirà il terzetto composto da Lucioni, Rossettini e Dell’Orco. Sulle fasce nuovamente Donati, probabilmente a destra, e Rispoli sulla sinistra. A centrocampo il play sarà ancora una volta Petriccione dopo la sontuosa prestazione di domenica scorsa affiancato da Deiola e Mancosu. In attacco, spazio al nuovo tandem Lapadula-Babacar. Il Verona dovrà fare a meno di Salcedo infortunato e Zaccagni squalificato. Spazio ai titolarissimi con l’unica novità rappresentata da Borini, acquisto arrivato questa settimana. Rientra l’allarme per Kumbulla infortunatosi nel corso della gara contro il Bologna, l’unico ballottaggio sarà a centrocampo tra Verre e Pessina.   

Le probabili formazioni:

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Verre, Borini; Di Carmine. All. Juric

LECCE (3-5-2): Gabriel; Lucioni, Rossettini, Dell’Orco; Donati, Deiola, Petriccione, Mancosu, Rispoli; Lapadula, Babacar. All. Liverani

Sezione: LECCE / Data: Dom 26 Gennaio 2020 alle 08:30
Autore: Stefano Sozzo / Twitter: @stesozzo
Vedi letture
Print